Cronaca

Operazione anti-spaccio nei boschi dell'Olgiatese: individuati 240 clienti di tutte le età

Quattordici ordinanze di custodia cautelare sono state firmate dalla Procura di Como per arrestare altrettante persone ritenute responsabili del grosso giro di spaccio di droga nei boschi del Parco del Lura. Tra ieri oggi i carabinieri della...

Sfondano vetrina con un tombino ma i carabinieri li mettono in fuga

Quattordici ordinanze di custodia cautelare sono state firmate dalla Procura di Como per arrestare altrettante persone ritenute responsabili del grosso giro di spaccio di droga nei boschi del Parco del Lura. Tra ieri oggi i carabinieri della compagnia di Cantù hanno arrestato le prime dieci persone. Si tratta di uomini e donne, italiani e nordafricani. Le indagini sono scattate nel febbraio 2014 su iniziativa dei carabinieri di Cantù e si sono concluse nell'ottobre dello stesso anno. Negli scorsi giorni dalla Procura sono arrivate le ordinanze di custodia cautelare che sono state eseguite tra lunedì mattina (20 luglio) e martedì (21 luglio).

Nel corso delle indagini i carabinieri avevano inseguito e fermato nell'aprile 2014 due senegalesi dopo un inseguimento in autostrada. I due malviventi avevano in auto 1 chilogrammo di cocaina purissima. E' risultato che avevano rubato la cocaina a Moreno Deiana, fratello di Salvatore e Antonio Deiana. Proprio Moreno Deiana rientra tar gli arrestati e sembra avesse il compito di rifornire di droga i vertici dell'organizzazione che comandava nei boschi del Lura. Tra gli arrestati figurano anche tre nordafricani responsabili della rapina del sottopasso della stazione di Caslino. Con l'operazione anti-droga della compagnia dei carabinieri di Cantù è stato dato, dunque, un duro colpo anche allo spaccio nella zona di Caslino. Il territorio su cui agiva l'organizzazione criminale coinvolge almeno 7 Comuni.

Le forze dell'ordine durante le indagini hanno potuto individuare e identificare ben 240 clienti abituali che si inoltravano nei boschi per acquistare sostanze stupefacenti. Tra loro figurano persone di tutte le età, sia ragazzi che sessantenni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione anti-spaccio nei boschi dell'Olgiatese: individuati 240 clienti di tutte le età

QuiComo è in caricamento