Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Carugo / Via Piave, 16

Indagini per il tentato omicidio di Carugo: 3 arresti

Due uomini e una donna finiti in manette

Conferenza stampa carabinieri

Il movente del tentato omicidio di Carugo, avvenuto in via Piave a Carugo la notte tra il 28 e il 29 agosto 2017, è da ricercarsi nell'ambiente di spaccio e traffico di sostanze stupefacenti in Brianza. 

Quella notte un ragazzo di 25 anni marocchino, H. J., è stato trasportato da due persone all'ospedale di Cantù. Il giovane era stato ferito a una gamba da un colpo di pistola. Immediatamente le indagini dei carabinieri della Tenenza di Mariano Comense hanno consentito di arrestare l'uomo, italiano, che avrebbe cercato di uccidere il 25enne marocchino.

Successivamente le indagini, grazie al contenuto di un telefono cellulare posseduto dall'uomo che ha sparato, hanno avuto un'evoluzione che ha permesso di ricostruire il quadro all'interno del quale è avvenuto il tentato omicidio. I militari hanno potuto ricostruire la dinamica del tentato omicidio e hanno compreso che si è trattata di un'azione premeditata.

In tutto nelle ultime ore sono state arrestate tre persone. Un giovane della Repubblica Domenicana di 24 anni residente a Cantù ma domiciliato a Verano Brianza è accusato di avere accompagnato in moto l'uomo che ha sparato. C'è poi un italiano, 26 anni di Cantù, arrestato per avere fornito materialmente l'arma usata per sparare. Infine una donna di 45 anni di Carugo: si trata della persona che ha accompagnato il 25enne ferito ma le indagini hanno dimostrato che è coinvolta nello spaccio di droga. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indagini per il tentato omicidio di Carugo: 3 arresti

QuiComo è in caricamento