Cronaca Mozzate

Omicidio di Mozzate: 10 anni al reo confesso che uccise in strada a coltellate un 36enne

Non sono state riconosciute aggravanti

La scena del delitto

Era il 6 agosto 2020 quando arrestarono Flavio Briancesco, cittadino italiano, classe 1970, residente a Mozzate, responsabile del reato di omicidio di Lorenzo Borsani di 36 anni. 

Briancesco si era recato da una conoscente per una riparazione idaulica. Erano circa le 18,30.

Una volta terminato il lavoro, il 50enne aveva notato che qualcuno aveva squarciato le gomme della sua auto parcheggiata fuori. In quel momento è arrivato Lorenzo Borsani che, presumibilmente per morivi di gelosia, ha cominciato una lite che purtroppo è degenerata quando Briancesco ha estratto un coltello e con una pugnalata al torace ha ferito mortalmente il 36enne. 

Il colpevole dell'omicidio di Borsani, è stato subito individuato e ha da subito collaborato pienamente con le forze dell'ordine, indicando anche il punto esatto dove aveva gettato l'arma del delitto (un coltello Opinel a serramanico della lunghezza complessiva di 23 cm). 

La sentenza

Per questo processo è stato scelto il rito abbreviato. Dopo poco piu' diun anno la sentenza: Briancescp dovrà scontare 10 anni. Non sono state riconosciute aggravanti. La difesa aveva chiesto venisse inquadrato come eccesso colposo di legittima difesa, chiedendo l'assoluzione. Il PM aveva invece domandato lo sconto diuna pena di 10 anni per omicidio semplice. L'omicida reo confesso fino ad ora è stato sempre ai domiciliari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Mozzate: 10 anni al reo confesso che uccise in strada a coltellate un 36enne

QuiComo è in caricamento