Ammazza la compagna e butta il corpo nel bosco di Lomazzo: arrestato a Milano

Fermato per un banale controllo dai vigili, il killer ha confessato: "Sono stato io"

Quando gli agenti lo hanno fermato ha detto soltanto: "Sono stato io a farlo". Poi, quando gli hanno chiesto cosa intendesse dire, ha raccontato l'orrore che aveva compiuto, portando gli investigatori fino al luogo della tragedia. 

Un uomo di quarantacinque anni, un cittadino marocchino che ha confessato di aver ucciso la sua compagna, una connazionale di tre anni più grande, è stato fermato mercoledì pomeriggio dalla polizia locale a Milano. Gli agenti del nucleo antidroga lo hanno bloccato per un normale controllo in piazzale Lugano e lui ha subito confessato. 

Davanti ai vigili ha spiegato di aver litigato con la donna, di averla uccisa e di aver sistemato il corpo in un sacco a pelo buttato in un bosco di tra Cadorago e Lomazzo, dove presumibilmente viveva la coppia. Lui stesso ha condotto gli agenti lì e ha fatto ritrovare il cadavere della compagna. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il killer è stato portato nella caserma dei carabinieri di Cantù ed è in stato di fermo. Le indagini proseguono per accertare il momento esatto dell'omicidio e per verificare se - come sembra - la vittima sia stata strangolata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione per chi si sposta: il modulo aggiornato (il quarto)

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 18 aprile

  • All'ospedale Sant'Anna 20 dipendenti contagiati: sono medici, infermieri e operatrici socio-sanitarie

  • Idee anticrisi, ecco i dining bonds: li paghi meno di quello che valgono, li spendi alla riapertura del ristorante

  • Bonus spesa e cibo: gli aiuti del governo in provincia di Como arriveranno attraverso i servizi sociali

  • 81 morti per coronavirus all'ospedale Sant'Anna dall'inizio dell'emergenza

Torna su
QuiComo è in caricamento