menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
pd-13mar16-1

pd-13mar16-1

#nonsolocentro: lo slogan del gazebo Pd oltre la "schiavitù" da città murata

Probabilmente - che comunque non è "certamente" - la scelta dell'hashtag che accompagnerà per le prossime settimane i gazebo del Pd per i vari quartieri di Como indica semplicemente la modalità itinerante dell'iniziativa politica avviata ieri...

Probabilmente - che comunque non è "certamente" - la scelta dell'hashtag che accompagnerà per le prossime settimane i gazebo del Pd per i vari quartieri di Como indica semplicemente la modalità itinerante dell'iniziativa politica avviata ieri a Camerlata. Eppure riesce difficile catalogare la scelta di quel #nonsolocentro assurto a titolo del progetto come uno slogan qualsiasi. Piuttosto, il #nonsolocentro evoca (anche) altro: il primo tentativo pratico dei dem comaschi - sia esso volontario o meno - di emanciparsi da quella sorta di "schiavitù" da ombelico murato di Como, punto focale che si fa fatica a non associare in maniera dominate ai 4 anni di centrosinistra al governo della città. Fenomeno ovvio, da un lato: è comprensibile che gli interventi di un'amministrazione sui luoghi-simbolo del suo territorio, che praticamente sempre coincidono con il centro, restino più a lungo nella memoria e negli occhi dei cittadini e suscitino dibattiti più vivaci e prolungati rispetto alle opere realizzate nelle zone periferiche, non meno importanti ma molto meno suggestive.

info poin-broletto-6ago15-3Nel contempo, però, è difficile negare (a patto di non essere il singolo assessore che avrà comprensibilmente un lunghissimo elenco di cose realizzate in periferia, ndr) che l'impronta politica dominante della politica sviluppata dal Pd e dagli alleati nel capoluogo sia in larga parte percepita come coincidente con il centro: dall'ampliamento della Ztl al monumento di Libeskind, dall'info point al Broletto ai cantieri in corso nelle piazze Volta, Grimoldi e tra poco Roma, fino al "marchio ecologico" del bike sharing, ai tentativi (benché finora senza esito) di rianimare il lungolago, all'attenzione per uno stadio concepito come sempre più centrale in senso lato, fino (spingendosi giusto un poco più in là) a Villa Olmo e alla pioggia di milioni botanici targata Fondazione Cariplo (a cui comunque Palazzo Cernezzi aggiunge di "suo" circa 1,8 milioni). Una serie di interventi che hanno visto grande impegno progettuale, forti spese e grande impatto mediatico ma che, come si diceva, rischiano non poco di dare una dimensione molto "centro-centrica" ai 4 anni di mandato in Comune.

pd-13mar16-3Ora, però, ecco spuntare il #nonsolocentro, il primo gazebo a Camerlata (per sottolineare la realizzazione in corso dell'operazione Trevitex) e l'annuncio di una serie di altre tappe simili nelle periferie. A oggi, una classica iniziativa di partito messa come tante altre sotto il cappello moderno di un hashtag. Dentro o dietro cui, però, forse c'è la prima mossa politica comunicativa del Pd chiaramente indirizzata alle elezioni 2017 e più ragionata di quanto appaia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Como: "Bambini silenzio, a mensa non si parla o prendete la nota"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento