Non timbrano il biglietto e litigano con l'autista: denunciati 3 extracomunitari

Sono saliti sul bus ma non hanno timbrato il biglietto. Tre cittadini extracomunitari, di origine nigeriana, sono stati denunciati per interruzione di pubblico servizio, ingiurie, minacce, resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto a fornire le...

polizia-auto-volante

Sono saliti sul bus ma non hanno timbrato il biglietto. Tre cittadini extracomunitari, di origine nigeriana, sono stati denunciati per interruzione di pubblico servizio, ingiurie, minacce, resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto a fornire le proprie generalità.

L'episodio risale a ieri pomeriggio. Intorno alle 17.15 sul un bus partito da Como centro scatta una lite tra l'autista e i tre passeggeri nigeriani - 30, 26 e 20 anni - a causa del loro rifiuto a timbrare il biglietto. Volano parolacce, insulti e minacce proferiti dai tre passeggeri verso l'autista. All'ennesimo rifiuto di timbrare il biglietto il guidatore ferma il pullman a Lora e chiama la polizia. Una volante giunge sul posto intorno alle 17.30. Anche per agli agenti i tre non riservano un trattamento di favore: piovono ancora minacce e persino spintoni nei confronti dei poliziotti. Inoltre il trio si rifiuta di fornire i documenti di identità. A quel punto resta poco da fare: gli agenti chiamano i rinforzi e con l'aiuto di alcuni colleghi accompagno i tre in Questura dove viene formalizzata la lunga serie di denunce a loro carico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Katia Ricciarelli: "Il mio compleanno in solitudine sul lago di Como"

  • Lombardia e Como in zona rossa dal 17 al 31 gennaio: cosa si può fare e cosa no

  • In centro Como è aperto solo Alberto: "Forse gli altri non stanno così male"

Torna su
QuiComo è in caricamento