Cronaca

Nomine: su 58 candidati 14 tra Pd, Amo la mia città e Como Civica

Se è concessa una battuta, verrebbe da dire che forse Como non ha ancora del tutto cambiato passo dalle ultime elezioni, ma certamente nel Pd è cambiata l'aria da quando il centrosinistra governa il capoluogo. Ironie a parte, era veramente...

comune-como-entrata

Se è concessa una battuta, verrebbe da dire che forse Como non ha ancora del tutto cambiato passo dalle ultime elezioni, ma certamente nel Pd è cambiata l'aria da quando il centrosinistra governa il capoluogo. Ironie a parte, era veramente difficile che passasse inosservato un dato rispetto alle 58 candidature avanzate da altrettanti cittadini che si sono proposti per le prossime nomine del sindaco Mario Luicini nei cda di Fondazione "Don Eugenio Bonoli" (2 membri), Fondazione "La Presentazione" (4), Spt Holding Spa (2), Acsm Agam (4). Il dato in questione è il seguente: su 58 nomi, ben 10 (praticamente uno su 6) sono di tesserati del Partito Democratico. Gli esponenti Pd sono Christian Di Fiore (già candidato alle Regionali 2013), Giuseppe Doria (ex segretario Uil, ora presidente del Circolo si area socialista "Willy Brandt"), Mauro Gatti (già consigliere comunale a Como), Federico Gilardoni, Tiziano Macaluso, l'ex consigliere regionale Giovanni Orsenigo, Patrizia Signorotto, Fausto Tagliabue (ex segretario Cisl), Giorgio Bruschi e Angelo Vavassori. A questo gruppo - rimanendo nell'ambito dei partiti della maggioranza di centrosinistra a Palazzo Cernezzi - si trovano Guido Capizzi (sostenitore di Amo la mia città), Danilo Lillia (candidato per Amo la mia città), Francesca Lillia (sostenitrice di Amo la mia città e moglie del presidente dell'Accademia Galli, Salvatore Amura, tesserato Pd). Per la lista Como Civica figura invece Fabio Catalano, possibile nuovo arrivo in consiglio comunale in caso di dimissioni di Italo Nessi.

Infine, un tandem di candidati 2012 ex Italia dei Valori: Simone Argenti e Matteo Introzzi.

A chiudere la lista, Gianluca Aliverti figlio dell'ex senatore Dc Gianfranco.

In sostanza: su 58 candidati per 4 cda, almeno 16 fanno parte o sono sostenitori di partiti e liste che sostengono il sindaco Mario Lucini. Al quale spetterà il compito di nominare.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nomine: su 58 candidati 14 tra Pd, Amo la mia città e Como Civica

QuiComo è in caricamento