Novedrate, noleggia un furgone per buttare amianto in discariche abusive

Inchiodato dalla polizia provinciale grazie al satellitare montato sul veicolo

Foto repertorio (archivio QuiComo)

Un uomo di 44 anni di Seveso è finito nei guai per avere gettato rifiuti pericolosi in discariche abusive. La polizia provinciale di Monza e Brianza è riuscita a inchiodarlo grazie al satellitare montato sul furgone usato per trasportare quei rifiuti. L'uomo, infatti, ignorando la presenza del satellitare che traccia il percorso del veicolo, ha noleggiato un furgone della ditta Burgio Carri di Novedrate. Lo ha ritirato intorno alle 15 di giovedì 28 settembre 2017 e lo ha riconsegnato intorno alle 17. Ad attenderlo c'erano gli agenti della polizia provinciale monzese. 

Poco più di 24 ore in cui l'uomo avrebbe effettuato un vero e proprio tour di discariche abusive commettendo - è questo il sospetto - gravi reati ambientali.

Gli agenti hanno incrociato testimonianze e dati del satellitare. Infatti, qualcuno ha notato il furgone in aree dove sono stati scaricati abusivamente resti di materiale edile. Il furgone si è spostato attraverso alcune zone del Monzese scaricando i rifiuti in zone isolate situate a Barlassina, Seveso e persino nel Parco delle Groane. Forse l'uomo non aveva notato che i furgoni della ditta Burgio sono ben riconoscibili grazie alle scritte sui lati. Inoltre ignorava la presenza di un satellitare sui mezzi della ditta di Novedrate che traccia il percorso compiuto dal mezzo. Secondo il satellitare il furgone ha fatto tappa lì dove è stato visto scaricare i detriti pericolosi come amianto e altro materiale edile che andrebbe smaltito, per legge, in apposite discariche. Il tracciato registrato dal satellitare, insomma, è servito come riscontro e cpnferma delle testimonianze. A fornire elementi utili potrebbero essere state anche alcune telecamere nascoste posizionate proprio per identificare eventuali incivili che alimentano discariche abusive.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vicenda assume controni ancora più inquietanti se si pensa che l'uomo avrebbe agito su richiesta della ditta edile per la quale lavora benché il noleggio sia stato fatto a titolo privato. Adesso indagano gli agenti della polizia provinciale di Monza e Brianza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sesso in barca sul Lago di Como: il video diventa virale

  • La bellissima figlia di Monica Bellucci, a Bellagio per uno spot, incanta il lago di Como

  • Matteo, giovane e coraggioso imprenditore: sceglie Como per il nuovo negozio che personalizza scarpe

  • A 84 anni Giovanni va in pensione: senza di lui il bar della dogana chiude per sempre

  • Si tuffa ma non riemerge: ragazzo annegato a Faggeto Lario

  • Bisogna davvero aspettare 3 ore dopo aver mangiato per poter fare il bagno nel lago?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento