rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Mozzate

Picchia la madre per i soldi: arrestato 23enne di Mozzate

Le violenze sono andate avanti per quasi un anno

Picchiava la madre per estorcerle denaro. Per questo un giovane di Mozzate di 23 anni, L.F.M. le sue iniziali, è stato arrestato dai carabinieri martedì 9 gennaio 2018. 
Le violenze sono iniziate nel marzo del 2017 con una serie atti di violenza, minacce e percosse che il giovane avrebbe commesso nei confronti della donna per ottenere soldi. Un incubo per la donna che per mesi ha vissuto nel terrore.
Ben cinque gli episodi di inaudita violenza contestati all’arrestato.
A ottobre 2017 nei confronti del giovane era stato emesso un primo provvedimento dell’Autorità Giudiziaria che gli aveva imposto il divieto di avvicinamento alla madre. Tutto inutile: il giovane ha sistematicamente violato il provvedimento, continuando nelle violenze.

I Carabinieri della Stazione di Mozzate sono intervenuti più volte in aiuto della donna, relazionando poi puntualmente all’Autorità Giudiziaria: in base alla gravità dei fatti è stata disposta per il 23enne la custodia cautelare in carcere. Il giovane è stato portato nel carcere del Bassone.
I reati contestati sono quelli di maltrattamenti contro familiari, lesioni personali aggravate, estorsione e rapina.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la madre per i soldi: arrestato 23enne di Mozzate

QuiComo è in caricamento