Migliaia di immagini pedopornografiche sul pc: arrestato educatore di Mozzate

Gli agenti sono entrati in casa impedendogli di cancellare le foto

Un educatore con residenza a Mozzate, Como, è stato condotto nel carcere del Bassone giovedì scorso, 20 febbraio 2020.

C.A.B, queste le iniziali dell'uomo, è stato individuato dal lavoro della polizia postale di Milano, da sempre impegnata nella lotta contro la pedofilia anche tramite ricerche nel dark web. L'uomo, di 37 anni, era molto veloce nello scambio di queste immagini, utilizzava, infatti mail temporanee che cancellava dopo pochissimo tempo, rendendo la sua individuazione più difficile. 

Quando le forze dell'ordine hanno fatto irruzione nella sua abitazione, il 37enne era intento a cancellare le tracce di questa sua attività illegale e illecita. Ma non è riuscito nel suo intento, infatti sono state trovate nel suo computer ben 969 filmati e immagini che ritraevano bambini anche di pochi anni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per ora C.A.B. è solo accusato di detenzione di materiale pedopornografico ma dato il suo lavoro di educatore (lavoro che svolgeva in provincia di Varese) la polizia teme che vi possano essere altri risvolti, legati al suo contatto giornaliero con minori.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lettera di un'insegnante del Liceo Giovio che annienta la ministra Azzolina

  • Nuovo Dpcm, la bozza: chiuse le palestre, orario ridotto di negozi, bar e ristoranti

  • Grave al Sant'Anna per covid chiede plasma iperimmune: il comitato etico dice no

  • Nuovo dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18

  • Covid, arriva la stretta su palestre e piscine: le nuove regole

  • Coprifuoco Lombardia: firmata ordinanza, torna l'autocertificazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento