Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Moto ai lati di via Rubini, lo striscione di protesta dei residenti: "Via i posteggi"

Alla fine, nonostante la pioggia incessante, lo striscione di protesta dei residenti in via Rubini è apparso in tutta la sua lunghezza. Affisso ai parapetti di due grandi vetrate di uno dei palazzi affacciati sulla via, il grande lenzuolo lancia...

rubini-striscione-1

rubini-striscione-2Alla fine, nonostante la pioggia incessante, lo striscione di protesta dei residenti in via Rubini è apparso in tutta la sua lunghezza. Affisso ai parapetti di due grandi vetrate di uno dei palazzi affacciati sulla via, il grande lenzuolo lancia uno slogan sintetico e soltanto in apparenza generico con il suo "Via i posteggi" vergato a caratteri neri su fondo bianco. Il riferimento, ovviamente, è tutto per i soli posteggi delle moto realizzati dal Comune ai due lati di via Rubini e ormai da settimane incessantemente al centro di polemiche e proteste per i disagi arrecati alla circolazione.

Ideatore della visibilissima protesta è proprio uno dei residenti di via Rubini, Luciano Mori, sostenuto da altre persone che abitano o lavorano nella stessa zona. Proprio ieri, peraltro, Mori ha depositato altre 130 firme a Palazzo Cernezzi per chiedere l'eliminazione della soluzione applicata ai due lati della strada e non è escluso che nei prossimi giorni venga allestito un vero e proprio banchetto per la raccolta di altri nominativi a sostegno della protesta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moto ai lati di via Rubini, lo striscione di protesta dei residenti: "Via i posteggi"

QuiComo è in caricamento