rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca

E' morto Roberto Bernasconi, anima della Caritas diocesana

Direttore per circa 15 anni, ha aiutato tantissime persone

Como piange la scomparsa di Roberto Bernasconi, una delle figure più apprezzate non solo in città ma in tutto il territorio provinciale. Roberto Bernasconi, infatti, era il direttore della Caritas diocesana da circa quindici anni. In questo arco di tempo è stato attivo durante tutte le principali emergenze che hanno colpito il territorio, come per esempio l'arrivo in massa dei profughi dal Nord Africa nel 2016. Si era attivato coordinando gli aiuti per assicurare accoglienza e riparo a uomini, donne e bambini delle più diverse provenienze. Ma oltre ad avere contribuito ad appoggiare e aiutare le istituzioni nell'affrontare la questione migranti, il direttore della Caritas diocesana Roberto Bernasconi era costantemente impegnato nell'aiutare i senzatetto con il progetto "Emergenza Freddo". Sempre in prima linea e sempre tra le persone in difficoltà, Bernasconi era visto come un punto di riferimento, una colonna portante del volontariato comasco.

E' morto all'età di 72 anni a causa di una male che lo ha colto all'improvviso e lo ha costretto a un ricovero in ospedale per circa due settimane, fino a quando il suo corpo ha ceduto.
Venerdì sarà allestita la camera ardente nella sede diocesana Cardinal Ferrari in via Cesare Battisti e lunedì prossimo saranno celebrati i suoi funerali in Duomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto Roberto Bernasconi, anima della Caritas diocesana

QuiComo è in caricamento