rotate-mobile
Cronaca Viale Geno / Viale Geno

E' morto il ragazzo soccorso nel lago in viale Geno: aveva 17 anni

Era tedesco di origini turche: inutile la procedura di ossigenazione extracorporea praticata in ospedale

Non ce l'ha fatta il ragazzo soccorso nel lago di Como a ridosso di viale Geno nella sera del 27 maggio 2022. E' stato trovato dai sommozzatori del dei vigili del fuoco di Como a circa 5 metri di profondità dopo essere rimasto sott'acqua senza ossigeno per circa mezz'ora. Quando è arrivato all'ospedale Sant'Anna di San Fermo della Battaglia era ancora vivo. I medici hanno tentato l'impossible. E' stato sottoposto alla procedura Ecmo (Extracorporeal membrane oxygenation, cioè Ossigenazione extracorporea a membrana); una procedura di circolazione extracorporea finalizzata a sostituire e ripristinare l’attività cardiaca e respiraroria oltre che a risolvere la grave ipotermia. Tutto inutile, purtroppo questa mattina verso le 8 il ragazzo è deceduto. Viveva in Germania ma era di origini turche.
Si tratta dell'ennesimo episodio di annegamento che vede coinvolto un minorenne nei pressi di viale Geno. Non è chiaro se il 17enne tedesco si sia tuffato a scopo ludico o se si sia trattato di un estremo gesto. Ad ogni modo, nei pressi di viale Geno vige il divieto di balneazione che non sempre viene rispettato. Tra gli imprevisti che può causare un tffo nel lago vi è lo shock termico, quando la temperatura corporea si abbassa repentinamente a causa dell'acqua fredda. E' questa una delle cause più frequenti di annegamento nel Lago di Como.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto il ragazzo soccorso nel lago in viale Geno: aveva 17 anni

QuiComo è in caricamento