Cronaca Via Pietro Boldoni

Como, è morto il re del pane Giuseppe Beretta

Fornaio dal 1975, ha fatto la storia della nostra città: è morto a causa del covid

Per molti è l'inventore della Nuvola, il dolce tipico di Como. Per altri è stato il proprietario del Golosone, il mitico locale che negli anni Ottanta rappresentava l'alternativa di qualità ai fast food americani, come il Burghy. Per altri ancora è semplicemente il re del pane a Como. 

Giuseppe Beretta, conosciuto da tutti come Peppino, era uomo d'altri tempi, come d'altri tempi era la sua arte. Chi lo conosceva lo descrive come un uomo riservato e dedito al lavoro, in poche parole un artigiano galantuomo. Nel 1975 Peppino ha preso in mano le redini dell'attività avviata dal padre Carlo venticinque anni prima. Da allora la storia della sua azienda si è legata indissolubilmente a quella della città. Como e Peppino si sono dati molto a vicenda. Como è stato il luogo dove la sua azienda è potuta diventare florida, aprendo tanti punti vendita. In compenso lui ha dato lavoro a tante persone ma, soprattutto, ha dato ai comaschi pane e dolci di grande qualità portando alle tavole dei comaschi un pizzico di gioia quotidiana.
Peppino è stato ricoverato pochi giorni fa a causa del covid. Il virus, purtroppo, ha avuto la meglio. Peppino Beretta è morto all'età di 72 anni il 12 marzo 2021.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, è morto il re del pane Giuseppe Beretta

QuiComo è in caricamento