Morto Fabio Buzzi: primato mondiale a Como nel 2018

Schianto con offshore. La sua impresa nel Lario lo aveva portato nel Guinness dei primati

L'incidente nel Lido di Venezia

Il suo ultimo primato, a 75 anni suonati, l'aveva fatto proprio qui da noi, sul lago di Como, quando nel 2018 aveva raggiunto i 277,5 chilometri all'ora, entrando nel Guinness dei primati. Fabio Buzzi, lecchese di nascita, classe 1943, è una delle tre vittime del tragico schianto di ieri, 17 settembre, nel Lido di Venezia. Il tentativo era quello di segnare un nuovo primato, dopo quello nel Lario, compiendo una navigazione ininterrotta di 22 ore da Montecarlo a Venezia, con una sola sosta per il rifornimento. E l’impresa era quasi riuscita quando, intorno alle 21, l'offshore con 4 uomini a bordo (uno è rimasto ferito) si è schiantato contro la Diga della Lunata, all'altezza della bocca di Porto del Lido di Venezia.

Come riferisce VeneziaToday il mezzo, ormai quasi arrivato al traguardo, dopo essersi scontrato con gli scogli si è impegnato impennato e ha saltato la barriera della diga, affondando sul lato opposto. Oltre al personale sanitario, è stato anche necessario l’intervento dei mezzi d’acqua dei vigili del fuoco e dei sommozzatori. I primi due cadaveri sono stati rinvenuti pressoché nell’immediato, mentre il terzo è stato individuato soltanto in un secondo momento, spegnendo le speranze di trovare l’uomo ancora in vita. Gli altri membri dell'equipaggio deceduti sono due piloti inglesi, mentre il ferito è Mario Invernizzi, anche lui di origine lecchese come Buzzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni a Como con la famiglia: foto natalizia in piazza Duomo

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Cantù, investito dal corriere in retromarcia: morto uomo di 74 anni

  • Mercedes, via da Como per la Costa Azzurra: ufficialmente problemi di spazio

  • Manifestazione delle Sardine a Como: piazza gremita contro la Lega

  • Altido Ama 18: arriva a Como il nuovo format per le vacanze smart

Torna su
QuiComo è in caricamento