Morto Fabio Buzzi: primato mondiale a Como nel 2018

Schianto con offshore. La sua impresa nel Lario lo aveva portato nel Guinness dei primati

L'incidente nel Lido di Venezia

Il suo ultimo primato, a 75 anni suonati, l'aveva fatto proprio qui da noi, sul lago di Como, quando nel 2018 aveva raggiunto i 277,5 chilometri all'ora, entrando nel Guinness dei primati. Fabio Buzzi, lecchese di nascita, classe 1943, è una delle tre vittime del tragico schianto di ieri, 17 settembre, nel Lido di Venezia. Il tentativo era quello di segnare un nuovo primato, dopo quello nel Lario, compiendo una navigazione ininterrotta di 22 ore da Montecarlo a Venezia, con una sola sosta per il rifornimento. E l’impresa era quasi riuscita quando, intorno alle 21, l'offshore con 4 uomini a bordo (uno è rimasto ferito) si è schiantato contro la Diga della Lunata, all'altezza della bocca di Porto del Lido di Venezia.

Come riferisce VeneziaToday il mezzo, ormai quasi arrivato al traguardo, dopo essersi scontrato con gli scogli si è impegnato impennato e ha saltato la barriera della diga, affondando sul lato opposto. Oltre al personale sanitario, è stato anche necessario l’intervento dei mezzi d’acqua dei vigili del fuoco e dei sommozzatori. I primi due cadaveri sono stati rinvenuti pressoché nell’immediato, mentre il terzo è stato individuato soltanto in un secondo momento, spegnendo le speranze di trovare l’uomo ancora in vita. Gli altri membri dell'equipaggio deceduti sono due piloti inglesi, mentre il ferito è Mario Invernizzi, anche lui di origine lecchese come Buzzi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dongo, cane ammazzato e buttato nel lago con un cappio al collo: è caccia al responsabile

  • Le 10 migliori pizzerie di Como (e dintorni)

  • Malore per una bambina appena nata: paura in centro Como

  • Criminale sfortunato, va a processo per evasione ma due vigili lo riconsocono anche per un altro reato

  • Lite al ristorante tra due amici: ferito un 26enne a Cermenate

  • Auto in contromano in autostrada: paura nella notte sulla A9

Torna su
QuiComo è in caricamento