Precipita per 20 metri: il comasco Flavio Corengia morto in Valtellina sotto gli occhi del nipotino

L'uomo aveva 73 anni. La tragedia in Val Masino

Foto di repertorio

Un'altra tragedia avvenuta in montagna: un uomo di 73 anni di Como - Flavio Corengia - è morto dopo essere precipitato per circa 20 metri a Val Masino, in provincia di Sondrio. Il dramma si è consumato nella tarda mattina del 20 maggio 2020, sotto gli occhi del nipote che era con lui mentre scalava una parete rocciosa - la palestra di roccia di Sasso Remenno - a 840 metri di quota. La dinamica è in corso di accertamento. Sul posto i tecnici della Stazione di Valmasino, VII Delegazione Valtellina - Valchiavena del Cnsas Lombardo, il Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza, Carabinieri e Vigili del fuoco. Sono intervenuti anche l’elisoccorso di Areu e l’autoambulanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Como, chiuso il bar Mitico: multati anche i clienti che consumavano sul posto cibi e bevande

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

  • Como e la Lombardia da domenica volano in zona arancione, riaprono tutti negozi

Torna su
QuiComo è in caricamento