Moretti, Paulon e Ape sindaci: da Olgiate, Tavernerio e Inverigo 3 schiaffoni al centrodestra

Simone Moretti Il centrosinistra rifila tre sonori schiaffoni al centrodestra dando il segno politico a questa tornata di elezioni amministrative in provincia di Como, con 25 Comuni chiamati al voto (affluenza definitiva alle 23 di ieri al 59...

simone-moretti-18mar

Simone Moretti

Il centrosinistra rifila tre sonori schiaffoni al centrodestra dando il segno politico a questa tornata di elezioni amministrative in provincia di Como, con 25 Comuni chiamati al voto (affluenza definitiva alle 23 di ieri al 59,24%, tutti i primi cittadini eletti al primo turno). Spicca innanzitutto il caso di Olgiate Comasco, dove Simone Moretti di Svolta Civica si presentava in continuità con l'amministrazione Pd di Rita Livio (peraltro la più votata della lista con 325 preferenze) contro il manager Roberto Briccola, sostenuto da tutto il centrodestra politico a partire da Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d'Italia (con il governatore della Lega Nord Roberto Maroni che ne aveva apertamente lanciato la candidatura). Ebbene, Moretti con il 47,37 ha vinto nettamente il confronto diventando il nuovo sindaco di Olgiate Comasco (Briccola fermo al 41%).

Altro Comune in cui il confronto si era molto politicizzato era quello di Tavernerio, dove il sindaco uscente Rossella Radice era sostenuta dai big del centrodestra (in particolare Forza Italia e Lega Nord) con la lista "Io, Tavernerio", mentre per lo sfidante Mirko Paulon di Progetto Comune era sceso in campo il segretario regionale del Pd, Alessandro Alfieri. Il quale, evidentemente, ha portato bene perché Paulon ha portato a casa il ribaltone divenendo sindaco con il 56,04% contro il 36,43% di Radice.

Terzo caso, quello di Inverigo dove il centrodestra si presentava - come ad Olgiate - con tanto di simboli di Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d'Italia inserti nel logo della lista che sosteneva Alberto Bartesaghi. Il voto, però, ha premiato Giorgio Ape della lista Inverigo 2021 con il 41,31% mentre alla lista del centrodestra è andato il 33,53%.

Di contro, il centrodestra si può "consolare" con la conferma di Andrea Maspero a Pusiano, con la vittoria (ma da unico candidato) di Serafino Grassi a Novedrate e con l'affermazione di Pierluigi Mascetti a San Fermo della Battaglia. Da segnalare anche la conferma del vicepresidente della Provincia, Fiorenzo Bongiasca, a Gravedona ed Uniti.

Di seguito tutti gli altri risultati, in neretto il nuovo sindaco del paese:

Blessagno - 0,1% Domenico Magnetta (Fronte Nazionale) - 60,32% Marco Longoni (Blexum) - 39,67% Luciano Pinchetti (Blessagno Viva)

Carate Urio - 40,61% Davide Taroni (Insieme verso il futuro) - 59,38% Daniele Aquilini (Il Molo)

Carbonate - 17,47% Adamo Miraglio (Noi Insieme) - 82,52% Amalia Marazzi (Unione di Centro)

Carlazzo - 54,96% Mauro Bonardi (Vivere Carlazzo) - Giuliano Cerrano (Uniti per Carlazzo)

Cavargna - 100% Gavino Fiori (Per Cavargna)

Eupilio - 55,69% Alessandro Spinelli (Progetto Aperto) - 44,30% Pompilio Sturdà (Insieme per cambiare)

Faloppio - 28,83% Maria Cristina Locatelli (Insieme per Faloppio) - 51,86% Giuseppe Prestinari (Vivere Faloppio) - 19,29% Antonio Endrizzi (Cittadini di Faloppio)

Grandola ed Uniti - 88,04% Giancarlo Zanfanti (Valori e Futuro) - 11,95& Faggi Giuseppe Oscar (El Curbatt)

Gravedona ed Uniti - 67,18% Fiorenzo Bongiasca (Continuità e Rinnovamento) - 32,81% Giuseppe Schena (Per far crescere l'Alto Lario)

Griante - 72,70% Luigi Vanini (Uniti per Griante) - 24,14% Paolo Mondelli (La Vela) - 3,14% Tiziano Conti (Griante Nuovo)

Inverigo - 25,15% Angelo Riboldi (Per Inverigo) - 33,53% Alberto Bartesaghi (Inverigo in Movimento) - 41,31% Giorgio Ape (Inverigo 2021)

Lasnigo - 51,22% Patrizia Mazza (Lasnigo Insieme) - 48,77% Roberto Augusto Maria Ferrario (Quadrifoglio con croce)

Nesso - 77,59% Massimo Morini (Rinascita di Nesso) - 22,40% Ivan Valerio (Insieme a Nesso)

Novedrate - 100% Serafino Grassi (Grassi per Novedrate)

Olgiate Comasco - 47,37% Simone Moretti (Svolta Civica) - 41,42% Roberto Briccola (Noi con voi per Olgiate) - 11,19% Marco Bernasconi (Liberali-Italia Unica)

Pianello del Lario - 38,22% Dino Giucastro (Voi con noi) - 30,73% Carla Maria Bonvini (In volo verso il futuro) - 31,03% Bruno Pedrazzani (Uniti per crescere)

Pigra - 53,06% Giovanni Balabio (Futuro per Pigra) - 46,42% Claudio Romanò (Nuovo concetto per Pigra) - 0,51% Franco Liva (Pigra Nuova)

Ponna - 64,73% Gian Antonio Sala (Per Ponna) - 19,47% Silvano Marmori (Insieme per Ponna) - 13,68% Validio Bartesaghi (Ponna Domani) - 2,10% Flavio Vettorel (Fronte Nazionale)

Pusiano - 53,12% Andrea Maspero (Progetto Pusiano) - 46,87% Cladio Sosio De Rosa (Pusiano per tutti)

San Fermo - 59,28% Pierluigi Mascetti (Progetto per San Fermo) - 23,84% Enzo Tiso (San Fermo Democratica) - 16,87%Omar Massimo Butti (Prospettiva San Fermo)

Sormano - 53,79% Giuseppe Sormani (Noi e voi per Sormano) - 46,20% Roberta Moretti (Sormano unita)

Tavernerio - 56,04% Mirko Paulon (Progetto Comune) - 36,43% Rossella Radice (Io, Tavernerio) - 7,51% Anna Antonacci (Tavernerio in Comune)

Trezzone - 71,18% Davide Dadda (La Nuova Trezzone) - 28,81% Oscar Mella (Insieme 2016)

Valsolda - Gian Maria Vincenzo Visetti (Per la Valsolda) - 52,43% Giuseppe Farina (Insieme Valsolda)

Veleso - 52,71% Livia Cioffi (Vèles) - 47,28% Giacomo Pierangelo Cofferati (Con noi per cambiare)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Katia Ricciarelli: "Il mio compleanno in solitudine sul lago di Como"

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Lombardia e Como in zona rossa dal 17 al 31 gennaio: cosa si può fare e cosa no

  • In centro Como è aperto solo Alberto: "Forse gli altri non stanno così male"

Torna su
QuiComo è in caricamento