Cronaca

Monumento Libeskind: le sei domande di Terragni

Sei domande sul piatto. Sei questioni che, spiega, devono avere risposta. Nel dibattito sul monumento che l'archistar Daniel Libeskind ha disegnato per Como in vista di Expo 2015, interviene anche un nome di peso, è quello dell'architetto e...

attilio-terragni

attilio-terragni-facebookSei domande sul piatto. Sei questioni che, spiega, devono avere risposta. Nel dibattito sul monumento che l'archistar Daniel Libeskind ha disegnato per Como in vista di Expo 2015, interviene anche un nome di peso, è quello dell'architetto e ingegnere Attilio Terragni, professionista comasco di fama internazionale e nipote di Giuseppe Terragni.

Approfondimento: le polemiche di questi giorni

La biografia di Attilio Terragni

Su Facebook, Terragni scrive: "Sul monumento (che brutta parola) di Daniel Libeskind (grande architetto) a Como non bisogna essere provinciali ma precisi. Chiedere all'amministrazione comunale le seguenti risposte:

1- dimostrare per scritto che è gratuito come dichiarato (compresa manutenzione e eventuale rimozione):

2- vedere il progetto che finora e' riservato a pochi eletti:

3- dimostrare che la diga possa reggere e a che costi:

4- dimostrare come s'inserisce nelle strategie per Expo della città':

5- dimostrare i benefici per la città' e per il nostro turismo:

6- dimostrare come s'intende valorizzare la figura di Alessandro Volta con questa installazione ( la quale dicono essere formata dalle iniziali AV):

Solo cosi' credo si possa iniziare un'opera in una città'. E anche capire il grado di approfondimento ( e non solo di convenienza) con cui l'amministrazione comunale prende le sue decisioni in delega ai cittadini.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monumento Libeskind: le sei domande di Terragni

QuiComo è in caricamento