Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Salvare il Monumento ai Caduti dai vandali: petizione per un cancello"

Una petizione per chiedere al Comune di Como di difendere il Monumento ai Caduti dagli sfregi dei vandali. E' l'iniziativa messa in campo dal Pdl comasco e dalla Giovane Italia. Questa mattina al gazebo allestito proprio davanti all'opera...

Una petizione per chiedere al Comune di Como di difendere il Monumento ai Caduti dagli sfregi dei vandali. E' l'iniziativa messa in campo dal Pdl comasco e dalla Giovane Italia. Questa mattina al gazebo allestito proprio davanti all'opera dell'architetto Sant'Elia, Laura Bordoli (capogruppo in consiglio comunale), Marco Butti (consigliere comunale) e Franco Renzetti (coordinatore Giovane Italia) hanno presentato la raccolta firme, rivolta a comaschi e non solo, per chiedere all'amministrazione comunale "la posa di una barriera a scomparsa", "l'installazione di un impianto di videosorveglianza" e "l'istituzione di un picchetto non armato, a sorveglianza".

Il progetto di salvaguardia del Monumento attraverso la posa di una cancellata a scomparsa esiste già, risale alla metà degli anni Novanta ed è stato realizzato dagli uffici comunali e avallato anche dalla Sovrintendenza dei beni architettonici della Lombardia. Attualmente la parte del Monumento rivolta verso il lago è colma di scritte realizzate con vernice spray e pennarelli. "Non vogliamo chiudere il Monumento alla città - ha commentato Laura Bordoli - ma vogliamo salvaguardarlo, magari anche attraverso il progetto pensato dal nipote di Giuseppe Terragni per riqualificare l'ascensore del monumento". Molto duro renzetti verso chi imbratta il monumento: "I continui danneggiamenti e graffiti non sono arte, ma opera di delinquenti che mancano di rispetto a un monumento che esprime l'onore e il valore dei soldati lariani che hanno combattuto nella prima guerra mondiale". Per Marco butti non basta "una semplice pulizia periodica delle scritte e non chiediamo solo una recinzione, ma vogliamo cercare le forme di finanziamento per avviare un progetto di salvaguardia completa dell'area del Monumento ai Caduti".
Si parla di

Video popolari

"Salvare il Monumento ai Caduti dai vandali: petizione per un cancello"

QuiComo è in caricamento