menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrestato a Monte Olimpino sparò a una bambina dopo Italia-Germania, ora ferisce una donna

Era il giugno del 2012 quando ha sparato dal balcone dopo la vittoria dell'Italia contro la Germania agli Europei di calcio. Ferì una bambina che si trovava a passare in auto con i genitori lungo via Bellinzona. Ora, dopo tre anni, nonostante gli...

Era il giugno del 2012 quando ha sparato dal balcone dopo la vittoria dell'Italia contro la Germania agli Europei di calcio. Ferì una bambina che si trovava a passare in auto con i genitori lungo via Bellinzona. Ora, dopo tre anni, nonostante gli arresti domiciliari, il atteggiamento e l'affidamento in prova, il cinquantenne L. Z., residente a Monte Olimpino, sarebbe tornato a sparare dal suo balcone. Questa volta utilizzando armi sportive per le quali non serve il porto d'armi (che ovviamente gli era stato revocato).

https://www.youtube.com/watch?t=51&v=o82IYhGEoMo

Sabato 26 settembre nella stessa zona alcuni residenti hanno allertato la polizia a causa di presunti spari di pallini. In quell'occasione l'uomo ha ricevuto un ammonimento formale. Ieri, venerdì 2 ottobre 2015, un nuovo episodio: il bersaglio dei pallini è stata una donna ferita a un piede. Ai poliziotti ha mostrato uno di questi pallini e la piccola contusione riportata. I poliziotti hanno perquisito l'abitazione trovando più di un'arma sportiva e persino una scacciacani. L'uomo sarebbe stato tutt'altro che accondiscendente con i poliziotti: per questo motivo ha rimediato anche un'accusa di resistenza a pubblico ufficiale. Oggi su decisione del magistrato di sorveglianza è stato arrestato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Le 'gonne ruffiane' made in Como conquistano New York

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento