Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Como, minaccia il suicidio: salvato dalla polizia

E' stato il suo compagno transessuale a chiedere aiuto alle forze dell'ordine

Nel pomeriggio di mercoledì 31 gennaio 2018 intorno alle 15.30 si è presentata in questura una persona transessuale spaventata e molto preoccupata: ha chiesto l’immediato intervento di una pattuglia presso la propria abitazione dove aveva lasciato il compagno che depresso aveva espresso la ferma volontà di suicidarsi, minacciandolo che, se fosse stata allertata la polizia si sarebbe sicuramente buttato dalla finestra.

Preso atto della gravità dei fatti, per evitare che l’uomo potesse davvero passare dalle parole ai fatti, la questura ha deciso di fare intervenire personale in borghese della squadra mobile. Gli agenti si sono fatti consegnare le chiavi dell’appartamento e una volta raggiunto il terzo piano dello stabile, nell’assoluto silenzio, hanno paerto la porta. Qui velocemente, senza dare modo di reagire, gli operatori sono riusciti a frapporsi tra l’uomo e la finestra, completamente spalancata nonostante il freddo, a testimonianza delle sue intenzioni.

Il giovane, in lacrime,  era in forte  stato di agitazione, panico e distacco dalla realtà. Probabilmente a determinare i suoi comportamenti, oltre a un diverbio con il compagno, è stato un mix di farmaci e bevande alcoliche, rinvenute sul tavolo.  
Intervenuto sul posto il personale paramedico del 118, si è deciso di trasportare l’uomo al pronto soccorso dell’ospedale Sant'Anna per sottoporlo agli accertamenti del caso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, minaccia il suicidio: salvato dalla polizia

QuiComo è in caricamento