Cronaca

Minacce nel cuore della notte al sindaco Bruni. Sono i ragazzi della movida… ubriachi

L'ordinanza anti movida, firmata a luglio dal sindaco Stefano Bruni per regolamentare l'attività dei bar notturni, non ha avuto l'effetto sperato. La zona tra via Diaz e piazza Mazzini, nel cuore del centro storico, è tutt'altro che tranquilla. Il...

L'ordinanza anti movida, firmata a luglio dal sindaco Stefano Bruni per regolamentare l'attività dei bar notturni, non ha avuto l'effetto sperato. La zona tra via Diaz e piazza Mazzini, nel cuore del centro storico, è tutt'altro che tranquilla. Il sindaco oggi nella consueta conferenza stampa settimanale ha ammesso che la situazione non è affatto migliorata in quel punto e ha additato i clienti di un bar in particolare, quello all'angolo tra via Diaz e piazza Mazzini. Di sera, ma anche nel tardo pomeriggio, soprattutto nei week-end orde di ragazzini "brilli" occupano la via. "E' praticamente un bivacco" ha affermato Bruni. Il sindaco ha poi raccontato di numerosi episodi sgradevoli che riguardano lui e la sua famiglia: "Io abito proprio in via Diaz, vicino a piazza Mazzini. Capita spesso che nel cuore della notte mi suonino al citofono per minacciarmi o insultarmi. Qualcuno, evidentemente ubriaco, mi chiede di trovargli un lavoro. Qualcun altro mi chiede di non chiudere il bar sotto casa. Non ho mai pensato che ci sia pericolo per la mia incolumità e quella dei miei famigliari, ma sono episodi davvero sgradevoli".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce nel cuore della notte al sindaco Bruni. Sono i ragazzi della movida… ubriachi

QuiComo è in caricamento