Cronaca Cantù

Operazione anti-movida a Cantù: ingoia involucri di cocaina quando i poliziotti lo fermano

Arrestato dopo un inseguimento in auto: è piantonato in ospedale in attesa che espella la droga

Nella serata di ieri,26 giugno 2024, un'operazione congiunta di controllo e presidio ha coinvolto la polizia di Stato, l'Arma dei carabinieri, la guardia di finanza e la polizia locale di Cantù. Il servizio straordinario, pianificato durante la riunione tecnica di coordinamento tenutasi in prefettura a Como, ha mirato a contrastare gli episodi di "mala movida" nelle zone centrali della città, frequentate da un'ampia presenza di giovani.

Dettagli dell'operazione

L'operazione ha visto l'impiego di numeroso personale, sia in divisa sia in borghese. Durante l'operazione sono state identificate 371 persone, di cui 45 con precedenti penali o di polizia. Inoltre, sono stati ispezionati 12 locali pubblici, con i seguenti esiti: 3 locali sono stati sanzionati per la presenza di lavoratori irregolari, con multe pari a 13.000 euro; 5 locali hanno ricevuto sanzioni amministrative per violazioni varie (mancato rilascio dello scontrino, mancato pagamento di tasse governative, mancate esibizioni di tabelle merceologiche), con multe di qualche centinaio di euro.

Controlli stradali

I controlli su strada hanno portato alla verifica di 50 autovetture, con 8 contravvenzioni elevate al Codice della Strada per un totale di circa 3mila euro e la decurtazione di 35 punti patente.

Un arresto per droga

Nel corso dell'operazione, la Squadra Mobile di Como ha arrestato un 33enne marocchino, irregolare sul territorio, per detenzione ai fini di spaccio. Verso le 20, i poliziotti hanno notato un'auto sospetta nelle vie centrali di Cantù. Alla vista degli agenti, il 33enne ha cercato di fuggire, speronando l'auto di servizio. Una volta fermato, ha inghiottito alcuni piccoli involucri, presumibilmente contenenti cocaina, lasciandone cadere uno sul tappetino dell'auto. Durante la perquisizione, gli agenti hanno trovato sulla sua persona 330 euro in contanti, considerati proventi dell'attività illecita. Su disposizione del pm di turno, il 33enne è stato portato all'ospedale Sant'Anna di San Fermo della Battaglia, dove è piantonato dalla polizia di Stato in attesa che espella il materiale ingerito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione anti-movida a Cantù: ingoia involucri di cocaina quando i poliziotti lo fermano
QuiComo è in caricamento