menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riaperto il caso sulla morte di Mattia Mingarelli: nuove indagini

Il legale della famiglia ha chiesto e ottenuto al riapertura del caso

Per i suoi famigliari la morte di Mattia Mingarelli, il ragazzo di 30 anni di Albavilla trovato morto nella neve a Valmalenco la vigilia di Natale del 2018, non sarebbe stata accidentale. Ne è convinto anche il loro legale che ha chiesto e ottenuto la riapertura del caso dopo aver presentato circa venti osservazioni accolte dal giudice. Il sostituto procuratore infatti aveva richiesto l'archiviazione del caso.
Troppi gli elementi che richiedono un nuovo approfondimento. Le indagini dovranno cercare di definire bene che cosa è successo a Mattia dal momento in cui è stato visto l'ultima volta al momento in cui il suo corpo privo di vita è stato notato da alcuni sciatori in seggiovia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Avanza l'ipotesi zona rossa per tutta la Lombardia dall'8 marzo

Coronavirus

Como e provincia in zona arancione rinforzata

Coronavirus

Zona arancione fino a domenica 7 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento