Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Marinella, il re delle cravatte: "Como è la mia seconda città"

Ieri Maurizio Marinella, il re delle cravatte, era a Como al Tessabit di via Milano per un evento organizzato dal negozio di abbigliamento. Ai microfoni di QuiComo ha confidato che Como dopo Napoli è la sua seconda città: "Qui mi sento come a casa...

Ieri Maurizio Marinella, il re delle cravatte, era a Como al Tessabit di via Milano per un evento organizzato dal negozio di abbigliamento. Ai microfoni di QuiComo ha confidato che Como dopo Napoli è la sua seconda città: "Qui mi sento come a casa mia". Riguardo alla crisi del tessile si è sentito di dare un consiglio alle aziende lariane: "Como resta ancora un grande punto di riferimento per la cravatta. Ma vorrei dare un consiglio alle aziende tessili e stamperie: devono cercare di non scendere mai di livello, ma devono continuare a puantare sulla qualità, anche se nei momenti di difficoltà è facile abbassare il tiro. Bisogna puntare sempre di più l'artigianalità e sullo stampato di qualità. Se si abbassa la guardia si rischia che questa artigianalità vada perduta per sempre".

Si parla di

Video popolari

Marinella, il re delle cravatte: "Como è la mia seconda città"

QuiComo è in caricamento