Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca

Manifesti anti-zingari, la Lega si schiera con Confesercenti: "Nessuno parli di razzismo"

E' inevitabilmente diventato un caso politico, la vicenda dei manifesta affissi da Confesercenti al Mercato coperto di Como con la scritta "Siamo per un mercato libero da abusivi, zingari, falsi mendicanti". Dopo il consigliere comunale di...

E' inevitabilmente diventato un caso politico, la vicenda dei manifesta affissi da Confesercenti al Mercato coperto di Como con la scritta "Siamo per un mercato libero da abusivi, zingari, falsi mendicanti". Dopo il consigliere comunale di Fratelli d'Italia, Marco Butti, che - pur sottolineando "l'errore di affiggere manifesti non autorizzati - sottolinea come l'associazione abbia posto "un problema che si verifica quotidianamente" - ora è la Lega Nord che si schiera. E lo fa sostenendo a gran voce l'iniziativa di Confesercenti, tramite il deputato Nicola Molteni. manifesto-mercato-15set15-1"Massima solidarietà a Confesercenti e Anva e pieno appoggio alla loro campagna per liberare il mercato da abusivi, zingari e falsi mendicanti - afferma il parlamentare del Carroccio - E' l'illegalità che va rimossa dai mercati, non i cartelli. Nessuno parli di 'razzismo' o 'discriminazioni', accuse senza senso. Se ci sono dei discriminati, oggi, sono gli ambulanti onesti che lavorano tutto il giorno, dovendo convivere forzatamente con la concorrenza sleale degli abusivi e con questuanti molesti che fanno scappare la clientela, importunano i cittadini e mettono a rischio la loro sicurezza. Confesercenti e Anva hanno ragioni da vendere, la loro protesta è la nostra protesta. L'amministrazione, invece di gridare allo scandalo, dovrebbe darsi una mossa per risolvere i problemi".

Nel frattempo, almeno fino alle 11 di oggi i manifesti erano ancora presenti sebbene l'assessore al Commercio, Paolo Frisoni, abbia annunciato l'intenzione di toglierli ed eventualmente sanzionare Confesercenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifesti anti-zingari, la Lega si schiera con Confesercenti: "Nessuno parli di razzismo"

QuiComo è in caricamento