Cronaca

Como, si masturba in auto davanti a ragazzine avvicinate con una scusa: maniaco arrestato

Chiedeva indicazioni stradali, poi mostrava loro i genitali

Avvicinava in auto ragazzine minorenni chiedendo indicazioni stradali: poi, quando loro si avvicinavano al finestrino dal lato passeggero, si abbassava i pantaloni, mostrando i genitali e masturbandosi. 
Per questo un ragazzo di 22 anni di Como, C.I. le sue iniziali, è stato arrestato: per lui le accuse sono di atti osceni e corruzione di minorenne. Ora si trova agli arresti domiciliari.
Quattro i casi accertati dai carabinieri di Como, commessi da marzo a giugno 2019 ai danni di ragazzine dai 14 ai 17 anni.
Sempre uguali le modalità di azione del presunto maniaco: girava in auto non in strade isolate, ma vicino ai luoghi di aggregazione, alle scuole, dove sapeva di poter trovare delle ragazzine. Una volta individuata la vittima, la avvicinava in macchina con la scusa di chiedere un'informazione stradale. A quel punto mostrava i genitali e praticava atti di auto erotismo. Le ragazzine a quel punto, spaventate e inorridite, scappavano via.
Diverse le zone in cui si muoveva, tra cui Sagnino e San Fermo.
Il 22enne è stato arrestato nella mattina di mercoledì 3 luglio 2019 su ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Como.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, si masturba in auto davanti a ragazzine avvicinate con una scusa: maniaco arrestato

QuiComo è in caricamento