menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lurate Caccivio Carabinieri

Lurate Caccivio Carabinieri

Lurate Caccivio droga nei boschi, spacciatore si nasconde sotto alcune coperte ma viene "stanato"

L'uomo, di origine marocchina, è stato portato al Bassone

I boschi intorno ad alcune città del Comasco stanno diventando dei luoghi di spaccio e, nonostante la grande attenzione delle forze dell'ordine per contrastare i delinquenti, il fenomeno sempre non smettere.

I carabinieri di Lurate Caccivio hanno tratto in arresto, in flagranza di reato un cittadino marocchino A.Y., classe 1991, domiciliato a Corsico. L'accusa è detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Il tutto è accaduto nella giornata di Pasquetta nell’area boschiva corrispondente la via Lura del comune di Lurate Caccivio, dove i carabinieri di Lurate stavano monitorando una zona attiva per lo spaccio. Una colta addentrati nella zona boschiva hanno visto delle coperte e sotto si mascondeva un uomo, che è stato subito immobilizzato dagli agenti. 

I controlli sulla persona hanno consentito di rinvenire  un marsupio contenente gr. 41 di cocaina; gr. 21 di eroina; gr. 25 di hashish; ulteriori 21 dosi di cocaina per un totale di gr.18; una dose di eroina da 1,2; un coltello a farfalle; denaro contante pari a 90 euro, 3 telefoni cellulare, un bilancino di precisione nonché materiale per il confezionamento.
Le operazioni, dunque, si concludevano con il sequestro di tutto e l’arresto del marocchino che è stato portato al Bassone a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Tampone covid, nei supermercati arriva il kit fai da te

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento