Cronaca

Lungolago di Como, così lo pensano i giovani progettisti del Politecnico

C'era anche Fulvio Caradonna, ex assessore del Comune sfiduciato per la vicenda del muro che oscurava il lago, questa mattina in biblioteca a Como. C'era lui, ma anche altre personalità politiche, come l'assessore Sergio Gaddi e il capogruppo del...

progetto-gruppo5-1

C'era anche Fulvio Caradonna, ex assessore del Comune sfiduciato per la vicenda del muro che oscurava il lago, questa mattina in biblioteca a Como. C'era lui, ma anche altre personalità politiche, come l'assessore Sergio Gaddi e il capogruppo del Pd (nonché candidato sindaco del centrosinistra) Mario Lucini. Assenti, invece, tanti altri politici ai quali forse avrebbe fatto bene vedere la creatività dei giovani che hanno predisposto i progetti per un nuovo lungolago. Non c'era, per esempio, il sindaco Stefano Bruni, e neanche i dirigenti comunali in capo ai quali è il progetto lungolago.

Il concorso, voluto e in un certo modo promosso da Caradonna stesso, è stato organizzato dal Politecnico. A 15 gruppi di lavoro di studenti in architettura è stato affidato il compito di ridisegnare il lungolago, o meglio, di pensare la veste architettonica ed estetica definitiva. Sui 15 gruppi ne sono stati selezionati 7. I vincitori dei primi tre posti (premi assegnati da una giuria esterna con un solo comasco, Franz Piunti direttore della Navigazione del Lago di Como) sono stati nell'ordine il gruppo 15, il numero 8 e il numero 5, dei quali pubblichiamo una serie di "tavole" progettuali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lungolago di Como, così lo pensano i giovani progettisti del Politecnico

QuiComo è in caricamento