Cronaca

Lugano, confessa di avere truffato l'azienda per 100mila franchi

Il Ministero Pubblico e la Polizia cantonale segnalano che il Procuratore Generale John Noseda ha aperto un procedimento penale nei confronti di un quarantenne cittadino svizzero, impiegato presso le Aziende Industriali di Lugano (AIL). Egli - reo...

Il Ministero Pubblico e la Polizia cantonale segnalano che il Procuratore Generale John Noseda ha aperto un procedimento penale nei confronti di un quarantenne cittadino svizzero, impiegato presso le Aziende Industriali di Lugano (AIL). Egli - reo confesso - è stato accusato di truffa, appropriazione indebita, falsità in documenti e abuso di impianto per l'elaborazione di dati, atti compiuti nell'esercizio della sua professione. Il danno per l'AIL sinora accertato ammonta ad oltre centomila franchi, ma ovviamente sono in corso verifiche contabili per definire con esattezza la somma sottratta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lugano, confessa di avere truffato l'azienda per 100mila franchi

QuiComo è in caricamento