Cronaca

Lo straccio che sventola sul lago. Sentirsi italiani a Como

Questo breve articolo è più che altro un appello, anche se il destinatario non è chiaro nemmeno a chi scrive (Comune? Amici di Como? Stato?). Il succo della vicenda, avrete intuito, è già la foto stessa che ci arriva da un lettore: quel tricolore...

Lo straccio che sventola sul lago. Sentirsi italiani a Como

Questo breve articolo è più che altro un appello, anche se il destinatario non è chiaro nemmeno a chi scrive (Comune? Amici di Como? Stato?). Il succo della vicenda, avrete intuito, è già la foto stessa che ci arriva da un lettore: quel tricolore a brandelli, straccione e orfano del rosso che sventola triste sulla passeggiata realizzata dai privati. Qui non è questione di sentirsi italiani, padani, svizzeri o afghani. E' mera questione di decoro: chi può, anche se anti-italiano convinto, faccia qualcosa. Tolga quella bandiera nazionale da lì, la sostituisca con una nuova o la elimini del tutto. Ma quello straccio no. Solo per decoro. Come per i menu con i piatti in foto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo straccio che sventola sul lago. Sentirsi italiani a Como

QuiComo è in caricamento