Cronaca

Lo sfogo contro volontari e Comune: "Pulite gratis e rubate il lavoro a chi ha bisogno"

La più pesante, articolata, inflessibile stroncatura dei numerosi gruppi di volontari che negli ultimi mesi hanno ridipinto ringhiere, pulito muri, lucidato targhe arriva - notizia nella notizia, per certi versi - dal Movimento Cinque Stelle a...

Lo sfogo contro volontari e Comune: "Pulite gratis e rubate il lavoro a chi ha bisogno"

La più pesante, articolata, inflessibile stroncatura dei numerosi gruppi di volontari che negli ultimi mesi hanno ridipinto ringhiere, pulito muri, lucidato targhe arriva - notizia nella notizia, per certi versi - dal Movimento Cinque Stelle a firma di Fulvio Valsecchi (nella foto) attivista vicinissimo al consigliere comunale Luca Ceruti. Valsecchi, come un fiume in piena, stronca senza appello il lavoro gratuito dei volontari che sottrae potenziale lavoro retribuito a cittadini bisognosi e boccia anche l'amministrazione comunale che da mesi incoraggia, sostiene e in piccola parte finanzia queste attività (l'associazione più nota è "Per Como più pulita", ma nel frattempo ne sono sorte - più o meno politicizzate - a ogni angolo della città).

"La manutenzione della città - scrive Valsecchi nell'intervento riportato anche sul sito ufficiale dei Cinque Stelle - è oramai affidata ad associazioni di volontariato, cioè cittadini che, di fronte al degrado del proprio quartiere o di parti significative della città rispondono prestando gratuitamente la loro opera. L'amministrazione da parte sua incoraggia queste azioni e in parte le sostiene con l'elargizione di parte del materiale di consumo. Tutto molto bello? Per me no!".

Un rifiuto categorico che si lega a "un momento storico ed economico nel quale i disoccupati sono tantissimi e vivono una vita di sofferenza sopratutto psicologica, specie se si tratta di persone abili nel proprio lavoro e serie e volenterose" per cui - sempre secondo l'autore dello sfogo - "affidare la manutenzione della città a volontari che prestano il loro servizio gratis mi sembra uno scandalo che personalmente trovo rivoltante".

xcomopiùpulita-10"Anni di frequentazione della politica comasca come attivista e sostenitore del lavoro del consigliere comunale Luca Ceruti mi hanno insegnato che, volendo i soldi per pagare persone a svolgere ciò che ora è delegato ai volonterosi (e a mio avviso un po' ingenui) cittadini ci sono - precisa ulteriormente l'attivista Cinque Stelle - solamente che vengono sistematicamente sprecati in mille rivoli assurdi, nel pagamento di errori progettuali ed amministrativi eccetera, eccetera. Per questo mi ripeto in una "proposta indecente" ma che a me pare l'unico modo per uscire da una situazione che trovo indecorosamente ridicola: il Comune di Como non fa niente (o troppo poco) per la manutenzione della città, del suo arredo urbano, dei suoi parchi giochi? Lasciamoli andare in malora! Basta fare le mutandine che coprono le vergogne di un'amministrazione che non sa fare il proprio lavoro, basta lavoro gratis". xcomopiùpulita-8"Io so verniciare, fare manutenzioni elettriche ed idrauliche (fontanelle ad esempio) e mille altri mestieri che servirebbero per sistemare situazioni indecenti e che umiliano il cittadino che vede la propria città con gli occhi di chi la visita venendo da fuori - è la sferzante conclusione di Valsecchi - Fatemi lavorare cari volontari, smettetela di rubare lavoro a chi ne ha un bisogno vitale credendovi virtuosi e probi, lasciate che l'amministrazione indica bandi per professionisti disoccupati che possano guadagnare qualche soldino e smetterla di sentirsi inutili ed esclusi dalla vita attiva. Verrà un giorno il tempo che il volontariato avrà ancora un valore. Per ora io vedo il lavoro gratuito solo nei termini che ho espresso qui sopra. Non credo di sbagliarmi".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo sfogo contro volontari e Comune: "Pulite gratis e rubate il lavoro a chi ha bisogno"

QuiComo è in caricamento