menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ladro (repertorio)

Ladro (repertorio)

Lipomo presa di mira dai ladri: i controlli saranno potenziati

In alcune abitazioni, i furti si ripetono anche a distanza di pochi giorni

Una situazione oramai al limite, quella a Lipomo, dove i cittadini cominciano ad essere seriamente preoccupati. Da Natale circa si sono verificati una serie di furti negli appartamenti, specialmente nel tardo pomeriggio, tra le 17 e le 19. Nonostante il periodo di restrizioni, quindi, i ladri non sono scoraggiati e anzi, agiscono negli orari in cui presumibilmente una persona sta rientrando dal lavoro o comunque quando i rumori possono essere confusi con quelli della normale quotidianità. Sul gruppo facebook, Sei di Lipomo se..., sono tante le testimonianze in merito. Qualcuno racconta anche di essere stato "visitato" dai ladri più di una volta, sempre alla stessa ora, verso le 18. 

Oggi il sindaco della città di Lipomo ha risposto pubblicamente, sulla pagina ufficiale del Comune, e ha dichiarato che i controlli, grazie ai carabinieri di Albate, saranno potenziati: 

«I furti in abitazione sono un fenomeno preoccupante ed odioso. È importante che ciascuno faccia attenzione e ponga in atto tutto il possibile per prevenire (luci esterne ed interne accese, sistemi di allarme attivati...). L’amministrazione è in quotidiano contatto con le forze dell’ordine e la raccomandazione è quella di segnalare ogni episodio sospetto alle autorità competenti: polizia e carabinieri.

In particolare i carabinieri di Albate (competenti per territorio), che ringrazio per la loro disponibilità, potenzieranno i controlli sul territorio con servizi di pattuglia specifici sul nostro comune nella fascia oraria del tardo pomeriggio e della sera. Garantiranno così presenza quotidiana e per quanto possibile costante”.

Il Sindaco

Alessio Cantaluppi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia in zona gialla (rafforzata) dal 26 aprile: cosa riapre

Ultime di Oggi
  • social

    Fare il vino a Como, un sogno che diventa realtà

  • Coronavirus

    Per Como ultima settimana in zona arancione?

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento