Cronaca

Lingotto d'oro e hard disk segreti alla dogana: denunciato

Un lingotto d'oro del perso di 1 chilogrammo tondo (valore 35mila euro) e 4 hard disk contenenti importanti informazioni di carattere fiscale. E' la merce che un imprenditore della provincia di Cuneo ha tentato di trasportare attraverso la...

Un lingotto d'oro del perso di 1 chilogrammo tondo (valore 35mila euro) e 4 hard disk contenenti importanti informazioni di carattere fiscale. E' la merce che un imprenditore della provincia di Cuneo ha tentato di trasportare attraverso la dogana di Gaggiolo (Varese). L'uomo, 67 anni, proveniva dalla Svizzera. Ha cercato di entrare in Italia senza dichiarare la merce trasportata. I militari della Guardia di Finanza in servizio al valico turistico di Gaggiolo, in collaborazione con i funzionari dell'Agenzia delle Dogane, hanno fermato l'auto dell'imprenditore per un controllo. L'ispezione del veicolo ha consentito di trovare il lingotto d'oro che è risultato essere stato prelevato da una banca svizzera. A quel punto i crescenti segni di nervosismo dell'uomo hanno indotto le fiamme gialle ad approfondire i controlli. Sono stati trovati, a quel punto, anche i 4 hard disk.

Le indagini sono continuate con altre due perquisizioni nel domicilio e nella residenza dell'uomo, a Fossano (nel Cuneese). Le ricerche dei finanzieri hanno permesso di trovare un altro lingotto d'oro del peso di 1 kg e dello stesso valore economico del primo.

Poiché quest'ultimo lingotto è risultato privo di titolo relativo all'acquisto in territorio nazionale, comprovante la legittima provenienza, nonché di qualsiasi documentazione doganale e della disciplina sull'oro, è stato sequestrato.

L'imprenditore è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Varese per il reato di contrabbando. Sono in corso ulteriori attività investigative per delineare meglio la posizione dell'indagato, con particolare riferimento al profilo fiscale.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lingotto d'oro e hard disk segreti alla dogana: denunciato

QuiComo è in caricamento