Life Electric. Tempo di buchi: si perfora la diga, al via la posa dei micropali

E' arrivato il momento dei buchi, una decina, profondissimi: arrivano a circa 50 metri. Il cantiere per l'allestimento di Life Electric (opera griffata Daniel Libeskind, donata alla città da Amici di Como) procede senza scossoni - tecnici...

E' arrivato il momento dei buchi, una decina, profondissimi: arrivano a circa 50 metri. Il cantiere per l'allestimento di Life Electric (opera griffata Daniel Libeskind, donata alla città da Amici di Como) procede senza scossoni - tecnici, almeno - e con qualche giorno di anticipo rispetto ai programmi. "Finita ieri la perforazione della massicciata - fanno sapere dal Consorzio Como Turistica, responsabile dei lavori di allargamento e consolidamento della struttura - oggi nel tondello della diga foranea è stato inserito il primo dei dieci micropali necessari a consolidare le fondamenta della struttura e a sostenere l’opera". “I lavori procedono a ritmo serrato – sottolinea Daniele Brunati, responsabile del cantiere – stiamo lavorando alacremente tanto che siamo in anticipo di due giorni rispetto al cronoprogramma”. “Contiamo di ultimare la posa dei micropali entro il 17 aprile – continua – quindi partiremo con la parziale demolizione della soletta per dare il via alla costruzione delle fondazioni per l’ampliamento del tondello”.

La prossima settimana, peraltro, è programmata la prima visita in cantiere per la stampa. Seguiranno sicuramente novità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Lombardia e Como in zona arancione da lunedì 11 gennaio: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Con la Lombardia in zona rossa addio scuola in presenza

  • Parla Sarah la (ex) fidanzata comasca di Genovese: "Non faccio più uso di droghe"

Torna su
QuiComo è in caricamento