Cronaca

Lidi comaschi: l'anno peggiore dal 1987 a causa del maltempo

“L'anno peggiore dopo il 1987”. A causa del maltempo le struttre balneari del lago di Como sono praticamente in ginocchio. Il titolare del Lido di Villa Olmo di Como, Giorgio Porta, ha delineato un quadro davvero negativo: “Abbiamo aperto il 20 di...

lido-villa-olmo

"L'anno peggiore dopo il 1987". A causa del maltempo le struttre balneari del lago di Como sono praticamente in ginocchio. Il titolare del Lido di Villa Olmo di Como, Giorgio Porta, ha delineato un quadro davvero negativo: "Abbiamo aperto il 20 di maggio. Da allora abbiamo potuto aprire il lido solo un mese e mezzo: 9 giorni a maggio, 11 a giugno, 21 a luglio e 4 giorni in agosto. Era dall'anno della tragedia della Valtellina, il 1987, che non registravamo un'annata così nera".

In effetti l'estate a Como sembra non essere mai arrivata veramente. Si alternano pochi giorni caldi e afosi con lunghi periodi di maltempo. Spesso le temperature calano repentinamente e quando il cielo è nuvoloso l'ultima cosa che un comasco e un turista vuole fare è tuffarsi una piscina all'aperto o sdrairsi sulla spiaggia o il solarium di un lido.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lidi comaschi: l'anno peggiore dal 1987 a causa del maltempo

QuiComo è in caricamento