Cronaca

Liceo Volta, cinquanta studenti fanno irruzione a volto coperto

Una "banda" di circa una cinquantina di ragazzi hanno fatto irruzione nel Liceo Classico Volta di Como durante l'orario di lezione. Si sono ritrovati all'ingresso, in via Cesare Cantù, intorno alle 10 poi sono entrati con il volto coperto (alcuni...

Una "banda" di circa una cinquantina di ragazzi hanno fatto irruzione nel Liceo Classico Volta di Como durante l'orario di lezione. Si sono ritrovati all'ingresso, in via Cesare Cantù, intorno alle 10 poi sono entrati con il volto coperto (alcuni indossavano dei caschi, altri dei passamontagna) gridando a squarciagola slogan contro il ministro dell'Istruzione Maria Stella Gelmini. Nella loro scorribanda di protesta si sono trovati davanti a una bidella che nel parapiglia è stata spintonata ed è caduta a terra, senza conseguenze fisiche ma sicuramente spaventata.

I ragazzi, che hanno detto di essere studenti del Liceo Scientifico Poalo Giovio di Como, hanno anche fatto irruzione nelle classi mentre si stavano svolgendo le lezioni. Hanno smeinato per i corridoi numerosi volantini in cui erano scritte le ragioni della loro protesta. La preside del Volta, Luciana Telluri, è riuscita a rinchiuderli nella sala della biblioteca. A quel punto ha dovuto decidere, e in fretta, sul da farsi. Ha preferito non denunciare i ragazzi ma, dopo averli identificati, ha chiamato i loro genitori.

Quanto accaduto ha lasciato di stucco professori, bidelli e gli stessi studenti del Liceo Volta. Dei ragazzi protagonisti dell'eccessivo gesto, un paio sono risultati maggiorenni, gli altri minorenni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liceo Volta, cinquanta studenti fanno irruzione a volto coperto

QuiComo è in caricamento