menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
monumento-libeskind-rendering-13

monumento-libeskind-rendering-13

Libeskind, manca l'atto di donazione del monumento. Congelato lo show del 27

Sudata fino all'ultimo. E non solo per gli anticicloni africani dai nomi pittoreschi che spazzano la diga foranea e il Lario tutto in questi giorni. Oggetto in questione è la posa del monumento di Daniel Libeskind, per cui il Consorzio Como...

Sudata fino all'ultimo. E non solo per gli anticicloni africani dai nomi pittoreschi che spazzano la diga foranea e il Lario tutto in questi giorni. Oggetto in questione è la posa del monumento di Daniel Libeskind, per cui il Consorzio Como Turistica ha recentemente comunicato in via ufficiale la data dell'inaugurazione: il 27 luglio prossimo, a dispetto della facoltà di poter proseguire i lavori anche fino al mese di settembre se necessario. Dunque, a momenti la vicenda sarà coronata dalla svettante conclusione. Non prima, però, dell'ultimo passaggio che sta creando qualche tensione tra Consorzio e Comune. La comunicazione del fatidico 27 luglio prossimo, infatti non è stata accompagnata da un sì automatico dal Municipio. Manca, infatti, uno step che invece è necessario. Si tratta dall'atto formale di donazione dell'opera dal Consorzio al Comune di Como. Ossia la certificazione necessaria - con tanto di passaggio notarile - del dono fatto dai privati al Comune.

E qui si è innescato il "braccino di ferro" finale, anche perché il Comune fino alla formalizzazione di questo passaggio ha chiaramente detto al Consorzio di non montare alcunché sul tondello. Pare, infatti, che davanti alla richiesta di Palazzo Cernezzi di avere prima della collocazione del monumento lo schema formale dell'atto di donazione, il Consorzio sia stato colpito da sorpresa e irritazione. Anche perché, prodotto in tempo utile questo documento, servirà attendere dagli uffici ma anche dalla giunta comunale eventuali richieste di integrazioni, condizioni o prescrizioni da inserire affinché non emergano recriminazioni di alcun tipo una volta che il monumento sarà ritto sul tondello.

Ce la farà, quindi, il Consorzio a inviare uno schema di atto di donazione in Comune entro il tempo necessario perché poi anche l'esecutivo lo valuti, eventualmente lo modifichi e poi dia l'assenso definitivo all'ultimo atto della telenovela-Life Electric? Staremo a vedere, è questione di poco.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Le 'gonne ruffiane' made in Como conquistano New York

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento