Lega dei ticinesi: "Cernobbio assume residenti, ma i razzisti siamo noi"

Curioso il caso di Cernobbio, città improvvisamente balzata all'attenzione della Lega dei Ticinesi per una serie di assunzioni di personale in arrivo con un occhio di riguardo per i residenti. A cercare cuochi, pizzaioli, baristi, camerieri...

Lido di Cernobbio all'asta: ecco il bando per averlo in concessione 8 anni

Curioso il caso di Cernobbio, città improvvisamente balzata all'attenzione della Lega dei Ticinesi per una serie di assunzioni di personale in arrivo con un occhio di riguardo per i residenti. A cercare cuochi, pizzaioli, baristi, camerieri, addetti alla reception e altre figure è il consorzio di imprese private che si è recentemente aggiudicato la gestione del Lido di Cernobbio, chiuso da tempo e ora in procinto di riaprire. Le imprese unite che hanno vinto il bando comunale per la gestione del centro hanno notificato al Comune la volontà non soltanto di dare lavoro ma di privilegiare i residenti. E qui si innesta la Lega d'oltreconfine, spesso al centro delle cronache politiche svizzere per battaglie del tutto simili (riassumibili sotto lo slogan "Prima i ticinesi dei frontalieri" ndr). Oggi, infatti, sull'organo ufficiale del partito ticinese, il Mattino online, la Lega svizzera definisce "cosa assolutamente condivisibile e apprezzabile" la precedenza accordata ai cernobbiesi nelle imminenti assunzioni per il Lido, ma poi pone una domanda tra paradosso e piccola provocazione: "Come mai se il principio della precedenza ai residenti viene proposto in Ticino sono tutti brutti, cattivi e razzisti, con alcuni giornalisti italiani che addirittura evocano i fasti del nazismo, mentre se lo stesso medesimo principio viene adottato in Italia va tutto bene? Un po’ di coerenza non guasterebbe".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Lombardia e Como in zona arancione da lunedì 11 gennaio: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Con la Lombardia in zona rossa addio scuola in presenza

  • Parla Sarah la (ex) fidanzata comasca di Genovese: "Non faccio più uso di droghe"

Torna su
QuiComo è in caricamento