Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Lazzarini: "Basta bivacchi attorno al Duomo, spostiamo le panchine in viale Geno"

Avvocato, professore di ruolo all'Università dell'Insubria, uno smisurato amore per Como e la sua storia. Difficile, dunque, non alzare le antenne quando Sergio Lazzarini, nome notissimo in città, propone una riflessione sul Duomo e su ciò che...

Avvocato, professore di ruolo all'Università dell'Insubria, uno smisurato amore per Como e la sua storia. Difficile, dunque, non alzare le antenne quando Sergio Lazzarini, nome notissimo in città, propone una riflessione sul Duomo e su ciò che oggi lo circonda. A partire proprio dalle panchine in granito che costeggiano l'abside e - più in generale - la parte posteriore della Cattedrale. Elementi architettonici che risalgono al completo rinnovamento di piazza Verdi ma che Lazzarini non ha mai digerito fino in fondo. Anzi.

"Per lavoro io viaggio abbastanza - dice - Ho visto e visitato molte Cattedrali in giro per l'Italia ma ammetto che un'altra chiesa di questa importanza contornata di panchine non l'ho trovata. Intendiamoci: non voglio negare l'utilità delle sedute per una persona anziana che si voglia riposare, giusto per fare un esempio, ma dico anche che se le panchine fossero da altra parte nei pressi, l'utilità non verrebbe meno. Il vero problema, comunque, si presenta la sera, quando le panchine diventano spesso un indecoroso luogo di bivacco giovanile. Negli anni, il granito è stato colorato, sporcato, danneggiato, presentando di volta in volta uno spettacolo ben poco piacevole, a maggior ragione vicino al Duomo della città".

C'è un secondo problema, secondo Sergio Lazzarini. "In ogni caso - afferma il professore - le strutture impediscono la visione aromonica e completa delle modanature inferiori della Cattedrale, ed è un vero peccato. Se volessimo fare una piccola provocazione - aggiunge con un sorriso - direi che la riqualificazione in atto in viale Geno, che prevede la collocazione di panchine molto simili, potrebbe essere finalmente l'occasione buona per togliere le sedute dalle vicinanze della Cattedrale e spostarle là".

Sono molte altre le "cose fuori posto" elencate dal professore, dai "lati del Duomo ancora non illuminati, situazione che rende un senso di incuria poco piacevole" fino alla rastrelliera per le bici posta tra la Cattedrale e San Giacomo che "con tutti i posti che ci sono nei dintorni, mi pare proprio fuori luogo". Ma chissà che partendo dalle panchine...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazzarini: "Basta bivacchi attorno al Duomo, spostiamo le panchine in viale Geno"

QuiComo è in caricamento