Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Bellagio

Canzo e Bellagio, lavoratori in nero con il reddito di cittadinanza

Operazione della guardia di finanza di Como

Una nuova operazione della guardia di finanza di Como ha permesso di scovare ben sei lavoratori in nero in diversi esercizi commerciali della provincia. In due casi si trattava di italiani, residenti a Valbrona e Bellagio, che aveva chiesto e ottenuto l'erogazione del cosiddetto reddito di cittadinanza. I due sono stati scoperti a lavorare in due esercizi commerciali rispettivamente di Canzo e Bellagio.

Attraverso le banche dati in uso al Corpo è stato possibile rilevare che i due lavoratori avevano richiesto il reddito di cittadinanza ottenendo un sussidio del valore complessivo di 2.310 euro relativo ai mesi di aprile, maggio e giugno.

I due responsabili sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria di Como per violazione dell’articolo 7, comma 2 del decreto legislativo 4 del 28 gennaio 2019 (istitutivo del reddito di cittadinanza), norma che sanziona con la reclusione da uno a tre anni l’omessa comunicazione della variazione del reddito o del patrimonio nonché di altre informazioni dovute e rilevanti ai fini della revoca o della riduzione del beneficio. A carico dei datori di lavoro, invece, sono state applicate le sanzioni amministrative che prevedono, nel caso di impiego di lavoratori percettori di reddito di cittadinanza, una maxi sanzione aggravata non sanabile che va da un minimo di 2.160 euro a un massimo di 12.960 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canzo e Bellagio, lavoratori in nero con il reddito di cittadinanza

QuiComo è in caricamento