Cronaca

Lascia il personale: nei prossimi 2 anni i nidi comunali rischiano di perdere 78 posti

Si annuncia davvero interessante il faccia a faccia tra Cgil, Cisl, Uil da una parte e il vicesindaco e assessore ai Servizi scolastici, Silvia Magni, assieme alla dirigente Franca Gualdoni dall'altra. Il tema del confronto sarà il futuro degli...

«La posizione di Cgil Cisl e Uil - afferma Matteo Mandressi della Cgil - è contraria alla chiusura o alla razionalizzazione dei nidi. Se già abbiamo ritenuto sbagliata la sospensione dell'asilo di Camerlata, a maggior ragione riteniamo erroneo proseguire sulla stessa strada. Nel breve periodo (2016-2018) sono previsti almeno 13 pensionamenti di personale educativo, senza previsione di sostituzioni. Nel 2015 il piano del fabbisogno triennale del comune di Como prevedeva 32 assunzioni a tempo indeterminato, nessuna nel settore educativo. I numeri quindi ci dicono che, in assenza di nuove politiche, neppure la chiusura di tre nidi sarà sufficiente. I dieci asili del comune di Como devono continuare a garantire il servizio di qualità di cui la città ha assoluto bisogno».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lascia il personale: nei prossimi 2 anni i nidi comunali rischiano di perdere 78 posti

QuiComo è in caricamento