Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lara Comi battezza "Agorà" e la lista civica Pd-Forza Italia a Turate

L'europarlamentare di Forza Italia, Lara Comi, oggi in città per presentare la neonata Associazione culturale "Agorà-Liberi e forti" ha di fatto battezzato le intese territoriali tra esponenti di Forza Italia e del Pd in vista della prossima...

L'europarlamentare di Forza Italia, Lara Comi, oggi in città per presentare la neonata Associazione culturale "Agorà-Liberi e forti" ha di fatto battezzato le intese territoriali tra esponenti di Forza Italia e del Pd in vista della prossima tornata amministrativa (a patto che avvengano sotto l'egida di liste civiche). La domanda a cui ha risposto nello specifico l'europarlamentare forzista nonché vicepresidente del gruppo Partito Popolare Europeo riguardava Turate, il maggiore comune lariano dove si voterà a maggio e dove la segreteria cittadina di Forza Italia, proprio in questi giorni, sta tessendo la tela di un accordo civico con il Pd cittadino.

"Ho seguito direttamente il caso di Turate, anche perché io sono di Saronno - ha affermato l'europarlamentare, peraltro anche coordinatrice provinciale del partito a Varese - Sul territorio, per le elezioni amministrative, i concetti di centrodestra e centrosinistra sono più sfumati. Escludo categoricamente che possa nascere una qualsiasi lista, qui come altrove, con i simboli di partito di Forza Italia e Pd. Ma le intese per una lista civica con esponenti dei due partiti sono già avvenute, per esempio proprio in provincia di Varese, e ci sono buone possibilità che si verifichino ancora. Anche a Turate". Parole pronunciate con estrema sicurezza, pur sottolineando la Comi che l'accordo è ancora in una fase di "work in progress" (e tenendo presente che, in realtà, nel Partito Democratico comasco esiste una corrente piuttosto contraria a simili intese trasversali).

Lara Comi poi ha affrontato - a livello generale - lo spinoso tema dei rapporti con la Lega e con gli altri partiti della storica coalizione di centrodestra. "Non mi sono mai piaciuti i diktat - ha affermato riferendosi al no categorico di Matteo Salvini ad alleanze che includano l'Ncd di Alfano - Berlusconi non si è mai permesso di farli alla Lega quando aveva il 3% e noi il 35%, non vedo perché il Carroccia debba proporli adesso. Posso capire se un no nasce da contestazioni specifiche su argomenti o dalla critica al lavoro sul territorio, non se sono pregiudiziali o personali nel caso di Alfano. Comunque - ha concluso Lara Comi - Forza Italia non è un partito usa e getta, che va bene per le elezioni regionali in Veneto (dove il Carroccio fa i conti con l'addio di Flavio Rosi, ndr) e non altrove. Tra l'altro mi pare che Roberto Maroni, in Regione, governi assieme all'Ncd senza problemi". Tornando alla neonata Associazione politico-culturale "Agorà-Liberi e forti" - già presente in quasi tutte le province lombarde da qualche anno e molto vicina a Forza Italia - gli obiettivi sono stati illustrati dal presidente comasco, il consigliere comunale di Argegno Renato Acquistapace.

"La sede comasca di Agorà è l'emanazione locale di una rete molto ampia - ha detto - Il nostro riferimento è il Partito Popolare Europeo, a cui ci ispiriamo e di cui Lara Comi (non iscritta ad Agorà, ndr) è vicepresidente. Non siamo una corrente di partito e non vogliamo esserlo perché non aderiamo formalmente ad alcun soggetto già in campo. Questo, senza nascondere che molti associati si riconoscono a Forza Italia e la rappresentano in numerose istituzioni. Ora, a Como, organizzeremo incontri e convegni e ci rivolgeremo soprattutto ai moltissimi che hanno perso fiducia nella politica e nemmeno vanno più a votare".

Alla presentazione avvenuta all'Hotel Barchetta c'era anche Carlo Belloni, ex presidente di Pedemontana e membro del coordinamento regionale di Agorà: "Intendiamo l'associazione come uno strumento diverso e molto più flessibile e agile di un partito. Puntiamo a riavvicinare alla politica una parte di quel 50% di cittadini che non va più nemmeno a votare. Il territorio per noi è centrale, e da lì inizia e si sviluppa la nostra attività".
Si parla di

Video popolari

Lara Comi battezza "Agorà" e la lista civica Pd-Forza Italia a Turate

QuiComo è in caricamento