menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
patria-rovinato-1

patria-rovinato-1

L'antico battello Patria è già da riparare. La rabbia di Bordoli

Un anno e mezzo fa, dopo 23 anni di abbandono, tornava a navigare l'antico battello a vapore Patria, vero gioiello del Lago di Como. Grazie a un restauro costato 3 milioni e 150mila (gran parte dei quali soldi pubblici) il natante costruito negli...

Un anno e mezzo fa, dopo 23 anni di abbandono, tornava a navigare l'antico battello a vapore Patria, vero gioiello del Lago di Como. Grazie a un restauro costato 3 milioni e 150mila (gran parte dei quali soldi pubblici) il natante costruito negli anni Venti ha ripreso da poco a solcare le acque del Lario ma già è da riparare. Sono eloquenti le immagini scattate da una barca mentre questa mattina all'attracco di Villa olmo: un fianco del Patria è già danneggiato e non si presenta certo bene. La causa? Con ogni probabilità il contatto con i pilastri di ferro contro i quali urta necessariamente il battello durante la manovra di attracco. In prima linea per il restauro la Famiglia Comasca che con il suo presidente, Piercesare Bordoli, per anni si è battuta per il recupero del piroscafo. "Ogni nostra iniziativa - accusa Bordoli - è stata boicottata e questi sono i risultati". Leggi le dichiarazioni rilasciate a Qtime.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Como: "Bambini silenzio, a mensa non si parla o prendete la nota"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento