Lago invisibile dalla strada? L'opposizione vuole altri rendering della nuova passeggiata

Lago invisibile transitato sul lungolago quando sarà finita la nuova passeggiata? Per saperlo, il consigliere comunale di Fratelli d'Italia Marco Butti ha consegnato una lettera al sindaco firmata da molti colleghi dei gruppi di minoranza...

marcobutti

Lago invisibile transitato sul lungolago quando sarà finita la nuova passeggiata? Per saperlo, il consigliere comunale di Fratelli d'Italia Marco Butti ha consegnato una lettera al sindaco firmata da molti colleghi dei gruppi di minoranza. "Nel documento - spiega il consigliere - chiediamo al primo cittadino di far realizzare ai professionisti che hanno già prodotto gli utimi rendering sul futuro lungolago altre 3 ricostruzioni da altrettanti punti specifici: Lungo Lario Trento, piazza Cavour e Lungo Lario Trieste. Ma questa volta, non direttamente dalla passeggiata bensì simulando la visuale quando si transita in auto costeggiando il lungolago".

A nessuno dei consiglieri firmatari della richiesta, ovviamente, sfugge il fatto che poter vedere il Lario dalla macchina non sia la "battaglia della vita". Ma nel contempo, Butti rievoca quanto accadde ai tempi del muro sul lungolago: "In quel caso, anche comprensibilmente, i consiglieri di centrosinistra fecero fuoco e fiamme sul punto della visuale verso il lago dalla strada. Si disse che transitando sul lungolago la vista verso il primo bacino sarebbe stata completamente oscurata dal muro e che quella situazione sarebbe stata inacettabile. Ora il muro non c'è più, mentre abbiamo il progetto voluto fortemente dal sindaco Lucini e dalla sua maggioranza. Ci sembra giusto sapere e poter constatare prima della fine lavori, se mai arriverà, se chi passerà in auto vedrà o meno il paesaggio oppure no. Perché la sensazione è che anche con questo progetto la visuale sarà ridotta o nulla per la gran parte del tragitto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Con la Lombardia in zona rossa addio scuola in presenza

  • Lombardia e Como in zona rossa dal 17 al 31 gennaio: cosa si può fare e cosa no

  • Chiara Ferragni, nuovo post nostalgico sul lago di Como: "Spero di comprare lì una casa vacanze"

Torna su
QuiComo è in caricamento