rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'addio del prefetto alla città: "Como ha un grande futuro"

Michele Tortora, prefetto di Como, ha salutato stasera (18 dicembre 2013) la città in occasione della festa per gli auguri natalizi che si è svolta a Villa Olmo. Come deciso dal consiglio dei ministri Tortora lascerà Como per andare a ricoprire il...

Michele Tortora, prefetto di Como, ha salutato stasera (18 dicembre 2013) la città in occasione della festa per gli auguri natalizi che si è svolta a Villa Olmo. Come deciso dal consiglio dei ministri Tortora lascerà Como per andare a ricoprire il ruolo di prefetto a Ferrara. ma prima di lasciare il Lario ha voluto salutare la città, le istituzioni e i rappresentanti della società civile e delle forze dell'ordine. "Como ha un grande futuro" è stata la frase che ha più volte ripetuto. "Lo vedo negli occhi degli imprenditori - ha detto - che nonostante le difficoltà non si arrendono, lo vedo negli occhi dei giovani e nel tanto volontariato che caratterizza questo territorio". I saluti del prefetto quest'anno sono stati, forse, meno formali del solito, a tratti commossi: "Vorrei che mi ricordaste non solo come il prefetto Tortora, ma semplicemente come Michele Tortora".

Al termine del discorso del prefetto è intervenuto il sindaco Mario Lucini a nome della città di Como che ha innanzitutto sottolineato il ruolo che Tortora ha avuto come "interlocutore delle istituzioni sempre attento, competente, sereno, disponibile e collaborativo, un punto di riferimento certo per tutti gli amministratori del territorio. E poi è stato una figura sempre presente e viva nella comunità, disponibile e attento a tutte le manifestazioni sociali, culturali e sportive. E' stato un compagno di strada importante per la nostra città".

"Va via un signore, una persona competente - ha commentato Michele Barbato, questore di Como, a margine della festa - che saprà sicuramente fare bene anche in altre città. Lo conosco da tanti anni, abbiamo lavorato insieme a Milano quando lui era capo di gabinetto. Ritrovarlo a Como per me ha significato rivivere la nostra gioventù".

Si parla di

Video popolari

L'addio del prefetto alla città: "Como ha un grande futuro"

QuiComo è in caricamento