Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

La verità di Porro: "Mike Piazza? Mai visto. Queste le 3 condizioni per entrare in società"

"Vabè, se mi lasciate anche lavorare ogni tanto...". Si capisce chiaramente che non ha nessuna voglia di parlare con l'ennesimo giornalista, all'ora di cena con 35 gradi di afa. Eppure, alla fine, l'animo buono del presidente del Calcio Como...

La verità di Porro: "Mike Piazza? Mai visto. Queste le 3 condizioni per entrare in società"

"Vabè, se mi lasciate anche lavorare ogni tanto...". Si capisce chiaramente che non ha nessuna voglia di parlare con l'ennesimo giornalista, all'ora di cena con 35 gradi di afa. Eppure, alla fine, l'animo buono del presidente del Calcio Como, Pietro Porro, vince (quasi) sempre. E ti racconta tutto. A partire - almeno oggi - dal tema del giorno: il campionissimo del baseball americano, Mike Piazza, che dopo il tentativo andato a vuoto a Parma, sarebbe più che interessato ad acquistare il Calcio Como (o almeno ad entrare in società in maniera massiccia).

Leggi anche: Mike Piazza in Italia. Di Marzio: "Arriva l'offerta per il Como"

"La verità? E' semplice: io, a oggi, di piazza conosco soltanto Piazza Santo Stefano. Punto. Ho visto oggi per la prima volta il volto di Mike Piazza da una foto di Wikipedia che mi hanno mandato sul telefonino. Non l'ho mai incontrato, visto, sentito. Né tantomeno è accaduto nulla di simile con suoi rappresentati o intermediari. E quando dico mai, è mai".

Con il clamore mediatico che il presunto interessamento dell'ex campione americano di baseball ha suscitato ben oltre il Lario, pensare che Porro non dica il vero - almeno per quanto riguarda la sua persona - sarebbe follia. Dunque, andata: Porro e Mike Piazza non si sono mai nemmeno sfiorati, a dispetto dei rumors che continuano a dare alcuni suoi emissari a Como, una ventina di giorni fa.

"Il punto vero è che da una quindicina di giorni siamo diventati come una donna irresistibile - prosegue il presidente del Como - Gli sms di gente interessata a entrare in società mi sono arrivati, e sono anche tanti. E io ho risposto a tutti nello stesso modo".

esteggiamenti-calcio-como-15giun15-5Questo: "Come dico da sempre, le porte del Calcio Como sono aperte all'ingresso di nuovi soci. Ma servono tre "letterine" nero su bianco e firmate: una per manifestare concretamente l'interesse ad acquistare una quota, e tengo a precisare una quota, della società, indicando esattamente con quali fondi; una seconda per dimostrare che c'è una banca seria a garanzia dell'investimento; una terza che esprima la condivisione del nostro progetto. Se queste tre letterine arrivassero, allora con i soci analizzeremmo la proposta e prenderemmo le nostre decisioni. Non lo nascondo: se arrivasse lo sceicco di turno con 40 milioni di euro per il Como, allora andrei a comprarmi Ibrahimovic per vederlo al Sinigaglia. Ma devono sussistere le condizioni essenziali che ho descritto, altrimenti non se ne farà mai nulla. Come finora non si è fatto nulla di proposte inesistenti. Ogni anno, ormai, siamo abituati a leggere che a fine campionato esistono decine di persone pronte a comprare il Como. Di concreto? Niente, finora".

Insomma, il concetto è chiaro: che sia Mike Piazza, uno sceicco o un imprenditore brianzolo, nessuna preclusione all'arrivo di nuovi soci a patto di soldi "veri" e garanzie di ferro. Che a oggi non ci sono. Per quanto riguarda l'immediato futuro, Porro innanzitutto ribadisce che "l'ipotesi delle mie dimissioni da presidente è già stata respinta dagli altri soci e quindi non cambierà nulla".

"Nel frattempo - aggiunge il presidente - abbiamo un sacco di cose da fare: la campagna acquisti, l'adeguamento dello stadio, l'ingresso di Mino Favini in società, l'organizzazione della Primavera. Per la squadra, l'obiettivo è confermare 12-13 giocatori dell'anno appena concluso e integrarli con 3-4 nomi esperti della categoria o, perché no, anche di Serie A disposti a scendere in B. Il tutto lasciando qualche casella da riempire a fine mercato, sempre tenendo presente che magari qualche giocatore di A oggi apparentemente irraggiungibile, tra due mesi potrebbe cambiare idea e venire a più miti consigli".

stadio-sinigaglia-vista-brunateSullo stadio, infine, Porro si dice estremamente fiducioso: "Gli incontri proseguono, il progetto è pronto, i costruttori per realizzare le opere non ci mancano. Calcolando che quasi certamente il via alla B slitterà, conto che se andrà male potremo saltare giusto una partita al Sinigaglia ma non di più".

Così parlò Pietro Porro. Risponderà Mike Piazza?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La verità di Porro: "Mike Piazza? Mai visto. Queste le 3 condizioni per entrare in società"

QuiComo è in caricamento