Cronaca

La maggioranza approva i 700mila euro: via libera al centro cottura in via Isonzo

Si sono infranti quando era quasi l'una di notte i sogni dei tanti genitori accorsi lunedì sera in consiglio comunale a Como per assistere alla discussione sul finanziamento (o meno) per la realizzazione di centro di cottura unico dei pasti...

dav-70

Tenendo presente che l'ordine del giorno, come strumento in sé, ha un valore poco più che simbolico oltre che nullo sul fronte degli effetti pratici, e che il contenuto del documento di fatto era una copia esatta di quanto già svolto dai tecnici e dagli assessori che si occupano della vicenda, la mossa è rimasta misteriosa ai più nel suo significato. Tanto più che, nel corso del precedente dibattito, almeno due consiglieri di maggioranza - Marco Tettamanti di Como Civica e Andrée Cesareo del Pd - avevano riaffermato senza alcuna incertezza l'indicazione di procedere sulla strada già tracciata dal vicesindaco Silvia Magni, dalla collega Daniela Gerosa e ovviamente dal sindaco Lucini.

A conti fatti, dunque, salvo clamorosi ribaltoni con possibilità di realizzazione meno che nulli, da oggi il percorso per la realizzazione del centro di cottura unico in via Isonzo si può considerare realtà acquisita.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La maggioranza approva i 700mila euro: via libera al centro cottura in via Isonzo

QuiComo è in caricamento