menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La foto che apre la campagna elettorale: prove di intesa Mario Molteni-Marco Butti

La foto che apre la campagna elettorale: prove di intesa Mario Molteni-Marco Butti

La foto che apre la campagna elettorale: prove di intesa Mario Molteni-Marco Butti

C'è una grossa novità politica a Como. O almeno così è sembrato - assai nitidamente - stamattina. Per la precisione, nell'esatto momento in cui, entrando nella ex sede della Circoscrizione di Albate per la conferenza stampa indetta da Fratelli...

C'è una grossa novità politica a Como. O almeno così è sembrato - assai nitidamente - stamattina. Per la precisione, nell'esatto momento in cui, entrando nella ex sede della Circoscrizione di Albate per la conferenza stampa indetta da Fratelli d'Italia sui 3 anni di amministrazione Lucini, ci si è potuti imbattere per qualche istante in una scena inusuale (ma, riflettendoci, non inaspettata in senso assoluto). A parlare fitto fitto con il consigliere di FdI, Marco Butti, in un angolo appartato del cortile, c'era infatti l'ex consigliere comunale della Lista Per Como, nonché candidato sindaco nel 2012 per lo stesso soggetto civico, Mario Molteni. Un nome di un certo peso nelle cronache politico-amministrative cittadine degli ultimi 8 anni, almeno fino a un paio di mesi fa, quando lo stesso Molteni, sulla base di un accordo precedente, si è dimesso dal consiglio per lasciare spazio alla sua (ex?) compagna di lista e avventura, Roberta Marzorati.

marzorati-roberta-26gen15Il passaggio di consegne fu piuttosto turbolento, sebbene poi segnato da una distensione generale degli animi tra i due. Da allora, però, raramente - ma si potrebbe dire quasi mai - le strade di Molteni e Marzorati si sono incrociate nuovamente, almeno sulla scena pubblica. E mai sotto il cappello della originaria "Lista per Como".

Da un lato, Roberta Marzorati siede nell'opposizione a Palazzo Cernezzi e conduce le sue battaglie dentro l'istituzione. Dall'altro, Molteni - vera e propria autorità civica e apartitica nelle zone di Sagnino e Monte Olimpino - si è sfilato dai riflettori, continuando l'attività nei quartieri. Fino a stamattina, quando l'inedito tandem con Butti (peraltro già apparso per la battaglia sui lavori eterni di via San Giacomo, ovviamente a Sagnino) si è manifestato d'improvviso. Per di più a margine di un evento ufficiale organizzato da Fratelli d'Italia.

Molteni, richiesto di un commento, si è limitato a sorridere e a dire che "sono qui per ascoltare, chi mi conosce sa che dialogo sempre con chiunque voglia il bene di Como. E quando vengo invitato a un evento, solitamente partecipo". Parole stringate, dunque. Ma ad ascoltare quanto pronunciato da Butti successivamente, davanti a microfoni e taccuini, la sensazione che la sua presenza fosse ben più che la mera risposta a un invito è diventata nettissima.

marcobutti"Siamo pronti - ha detto Butti guardando già alle elezioni comunali del 2017 - a dialogare con tutti quelli che vogliono confrontarsi con noi per contrapporre un'alternativa seria e credibile al futuro candidato sindaco del centrosinistra nel 2017. L'errore del centrodestra è stato spesso credere che non ci si debba aprire alle liste civiche. La recente esperienza di Como dimostra che invece con queste realtà il dialogo deve essere costante. Fatta eccezione per chi ha già deciso di voler andare da solo (Alessandro Rapinese, ndr) e chi non intende dialogare con i partiti (i Cinque Stelle ndr), noi parleremo con quel vasto panorama di soggetti o singole persone perbene che magari si sono già candidate in liste civiche. Ci confronteremo in maniera schietta, trasparente e senza pregiudizi: il recente passato insegna che bisogna guardare fuori dal consiglio comunale, a una realtà ampia e diffusa che vuole un'alternativa concreta alla giunta attuale. L'appartenza politica conta, ma l'amore della città è altrettanto importante. All'interno del centrodestra devono sparire i personalismi", ha concluso Butti.

Se non sono prove di intesa queste (probabilmente non per incorporazione ma con Molteni a garanzia di uno spirito puramente civico e Fdi come soggetto politico), francamente sarà difficile trovarne di migliori.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

social

Lago di Como, cinque trattorie all'aperto con vista mozzafiato

social

I 10 migliori rifugi sul Lago di Como

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento