Cronaca

La Cenerella shakespeariana di Branagh: favola anche al boxoffice

di Marco Albanese E’ ancora l’adattamento di Kenneth Branagh della favola di Cenerentola a dominare il box office italiano, con risultati strabilianti. Il film della Disney ha raggiunto il totale di 10,2 milioni in 11 giorni di programmazione...

nuovissima-testata-trciclo-copia

di Marco Albanese

E' ancora l'adattamento di Kenneth Branagh della favola di Cenerentola a dominare il box office italiano, con risultati strabilianti. Il film della Disney ha raggiunto il totale di 10,2 milioni in 11 giorni di programmazione. Quasi nessun calo tra il primo e secondo weekend: praticamente un miracolo.

Solo secondo posto per Bisio e la sua bella sorpresa: 1,6 milioni di euro in 4 giorni. Terzo posto per Insurgent, il secondo episodio della saga cominciata con Divergent.

Focus con Will Smith è quarto con 876.000 euro, mentre Latin Lover della Comencini è quinto con 872.000 euro: non un gran risultato davvero, nonostante le copie a disposizione e la pubblicità impellente.

Negli Stati Uniti invece è Insurgent che vola in testa con 54 milioni di dollari, mentre Cenerentola è secondo con 34 milioni nel weekend, 122 complessivi negli Stati Uniti e 253 nel mondo.

Apre solo al quarto posto con appena 5 milioni, The Gunman, action incongruo con Sean Penn e la nostra Jasmine Trinca.

Kingsman è quinto con 114 milioni complessivi e 295 nel mondo.

American Sniper e 50 sfumature di grigio sono vicini al termine del loro sfruttamento commerciale: il primo ha raccolto 528 milioni nel mondo, il secondo 558.

Stanzedicinema.com

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cenerella shakespeariana di Branagh: favola anche al boxoffice

QuiComo è in caricamento